L'intervento del ministro per le riforme alla festa de l'Unità

Firenze, Maria Elena Boschi: «Nel Pd non ci sarà nessuna scissione»

di Redazione - - Cronaca, Politica

Stampa Stampa
Maria Elena Boschi, ministro per le riforme

Maria Elena Boschi, ministro per le riforme

FIRENZE – Non crede alla scissione del Pd, Maria Elena Boschi. “Cuperlo e’ una persona molto intelligente, noi del 2012 abbiamo perso e non abbiamo lasciato il partito. E’ inutile parlare di scissione, non credo che la
faranno”, ha insistito il ministro delle Riforme nel corso del dibattito alla festa dell’Unita’ di Firenze.

“Quando Cuperlo e gli altri dicono che non lasceranno il partito – ha aggiunto Boschi – io ci credo. Nel 2017 ci riconfronteremo e vincera’ il migliore. Ma fino al 2017 vale la pena lavorare insieme e smettere di minacciare di uscire”. Poi la stoccata finale ai detrattori di Renzi e del renzismo:  “Il Pd sta perdendo consenso? È un Pd che ha vinto tutto. Non è più al 40 per cento ma, dice D’Alema, siamo al 34 per cento. Se anche i sondaggi fossero veri, avremmo il doppio dei voti che aveva il partito quando D’Alema lo lasciò da segretario”.

Quindi la bordata contro i sindacati:  “Se i sindacati si fossero occupati più dei precari e non delle pensioni da 600 mila
euro….”, ha aggiunto. “Non è un problema il fatto che ci siano i pensionati nei sindacati – ha continuato – il punto vero è che nei sindacati non ci sono i lavoratori e soprattutto i giovani lavoratori. E allora, come noi ci mettiamo in discussione – ha concluso il ministro – credo che anche il sindacato debba mettersi in discussione, magari sulle regole di rappresentanza, se sono attuali o se devono essere cambiate”.

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.