La decisione del consiglio comunale

Firenze: proroga al 30 settembre per chiedere i danni del nubifragio di agosto

di Redazione - - Cronaca

Stampa Stampa
I danni del nubifragio d'inizio agosto, a Firenze

I danni del nubifragio d’inizio agosto, a Firenze

FIRENZE – Approvazione unanime del consiglio comunale di Firenze ad un ordine del giorno proposto dalla consigliera Miriam Amato (gruppo misto) per prorogare al 30 settembre i termini di presentazione delle richieste di risarcimento danni per il nubifragio dell’1 agosto scorso.

“La scadenza era prevista per il 15 settembre – spiega Amato – Ora ci sarà tempo almeno altre due settimane. E ci occuperemo anche di dare luogo ad una campagna informativa in merito”.

Gli alberi persi con l’uragano nei quartieri a sud di Firenze, il primo agosto scorso, sono stati 1.241. Lo ha riferito oggi al consiglio comunale l’assessore all’ambiente, Alessia Bettini. L’assessore ha spiegato che il Comune “tra ottobre e novembre prossimi ripianterà 1500 alberi” e “il legname delle piante abbattute sarà ridotto in ‘scaglie’ per essere utilizzato nel ciclo industriale, in modo particolare nel teleriscaldamento. Ciò è stato possibile grazie da un apposito bando pubblico. Stiamo realizzando circa 6.000 metri cubi di tonnellate di legno”. Numerosi anche gli interventi a edifici danneggiati, soprattutto scuole, ricordati dall’assessore. Tra questi anche  infiltrazioni d’acqua in Palazzo Vecchio.

 

ARTICOLO PRECEDENTE

5 ago 2015 – Nubifragio a Firenze del 1 agosto 2015: ecco i moduli per segnalare i danni al comune e chiedere l’esenzione della Cosap

 

 

Tag:,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.