Attesa per l'ennesima rivoluzione di Sousa

Fiorentina attenta: il Basilea vince anche senza Sousa. Giovedì (ore 21,05 in chiaro su Mtv) avanti viola (e senza polemiche)

di Massimiliano Mugnaini - - Sport

Stampa Stampa
Gonzalo Rodríguez è pronto a tornare titolare

Gonzalo Rodríguez è pronto a tornare titolare

FIRENZE. Alla domanda della giornalista arrivata apposta dalla Svizzera per assistere a Fiorentina-Genoa, Paulo Sousa ha tessuto le lodi della sua ex squadra, il Basilea, definendola «una formazione che non aspetta l’avversario ma al contrario prova sempre a imporre il proprio gioco».

BASILEA. Per fortuna verrebbe da dire, visto lo scarso spettacolo di sabato pomeriggio, con ogni probabilità il match che inaugurerà il girone I di Europa League in cui sono inseriti la formazione viola e il Basilea, sarà dunque più aperto visto che in campo ci saranno due compagini che privilegiano la fase offensiva.

VITTORIA. Chiaro però che al tecnico viola non sarà concesso di emozionarsi: troppo importante per la Fiorentina centrare subito un successo che potrebbe farle affrontare le sfide contro Belenses e Lech Poznan – di sicuro avversari di valore inferiore – con maggiore tranquillità di modo da da preservare le energie anche per il campionato.

TURNOVER. In questa ottica, Sousa dovrebbe varare l’ennesima rivoluzione, la quarta su quattro partite, con il ritorno tra i titolari degli argentini Roncaglia e Gonzalo Rodriguez, di Mati Fernandez, Suarez, Ilicic e Kalinic. Domani alle 17 in sala stampa potrebbe comunque annunciare lui stesso le novità, anche se stavolta non ci sono probabilmente da attendersi scoop come quello in cui anticipò l’impiego di Pepito Rossi dal primo minuto contro il Genoa.

STRISCIA. Stavolta Pepito potrebbe entrare magari nel finale, ammesso che venga convocato. Occhio però, perché come detto il Basilea in campionato fin qui ha sempre vinto (8 volte su 8), è primo con 7 punti di vantaggio sul Grasshoper che ha già superato a Zurigo ed è arrivato in Europa League dopo essersi arreso nei preliminari con il Maccabi Tel Aviv ma senza mai perdere: 2-2 in Svizzera, 1-1 in Israele.

TIFOSI. E’ una Fiorentina che deve dunque dimenticare le ultime polemiche tra tifoseria e società, gli striscioni di sabato scorso anti-Della Valle della Fiesole e l’esternazione di quella parola («inquietante») da parte del patròn che tanto ha fatto discutere in questi giorni. Servirà infatti l’aiuto di tutti i tifosi, anche se la prevendita non è stata entusiasmante complice pure la diretta tv, confermata in chiaro su Mtv, canale 8 del digitale terrestre e 18 di Sky.

 

Tag:, ,

Massimiliano Mugnaini

Massimiliano Mugnaini

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.