Chiedono che l'amministrazione sia obbligata a intervenire

Firenze: residenti antimovida ricorrono al Tar contro l’inerzia del comune

di Redazione - - Cronaca

Stampa Stampa
Santa Croce assediata d'estate. Da quest'anno si cambia: movida alle Cascine

movida fiorentina

FIRENZE – Ricorso al Tar ‘antimovida’ a Firenze contro il Comune: a presentarlo, 29 residenti del centro storico appartenenti al comitato ‘Ma noi quando si dorme?’. L’iniziativa, spiega in una nota lo studio legale che segue la vicenda, è stata intrapresa “dopo aver constatato che tutte le richieste per il ripristino della quiete notturna avanzate nel corso degli incontro con l’amministrazione comunale, rimanevano inascoltate”.

Secondo i ricorrenti, “la cosiddetta movida trasforma il centro storico in luogo degradato e rumoroso in misura insostenibile, come confermano i test fonometrici eseguiti in questi ultimi mesi”. Il Comitato, si spiega ancora, “si fa portavoce di tutti i cittadini che domandano quiete notturna, e ritengono che il diritto alla salute debba avere la priorità sul ‘diritto’ al divertimento. Ora sarà un giudice a valutare se le nostre richieste siano o meno legittime e, in caso affermativo, a obbligare l’Amministrazione comunale a compiere gli atti dovuti”.

Tag:, ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.