All'attaccante azzurro è stato anche annullato un gol che sembrava regolare

Empoli, prima vittoria del campionato a Udine: 1-2. Paredes pareggia il gol di Zapata e Maccarone fa la prodezza da 3 punti. Pagelle

di Ernesto Giusti - - Sport

Stampa Stampa
Massimo Maccarone

Massimo Maccarone

UDINE – L’Empoli si veste da corsaro ed espugna lo stadio Friuli di Udine. Ottenendo la prima vittoria di questo campionato. Trepunti in classifica ma anche una robusta iniezione di fiducia per tutto l’ambiente empolese. Dopo i gol di Zapata e Paredes, che aveva pareggiato nella ripresa un minuto dopo il doppio giallo a Kone, nel recupero arriva la prodezza di Maccarone, al quale era stato annullata in precedenza una rete per un fuorigioco quantomeno dubbio. Senza Guilherme e Merkel, Colantuono è costretto ad inventarsi la mediana: dentro Iturra nel ruolo di regista affiancato da Badu e Kone, con Ednilson e Adnan sugli out. In attacco, al fianco del bomber Di Natale, tocca a Zapata, Privo degli indisponibili Michedlidze e Cosic, Giampaolo si affida a Maccarone e Pucciarelli di punta, con Saponara appena alle loro spalle e pronto ad inserirsi per sfruttare la sua vena realizzativa.

ZAPATA – Il match fatica a carburare, i ritmi sono lenti e spesso il gioco ristagna a centrocampo. Insomma, ci vorrebbe un guizzo per accendere la sfida e così, al 19′, ecco Zapata conquistare il proscenio. L’assist di Di Natale è da incorniciare, l’inzuccata del colombiano non lascia scampo a Skorupski. La partita finalmente si ravviva, Saponara lamenta un problema al ginocchio ma non per questo si ferma. Anzi, al 38′ mette un ghiotto pallone sui piedi di Maccarone, che poi cade in area senza essere toccato da Karnezis e meritando un cartellino giallo. Al 40′, i padroni di casa hanno la chance per raddoppiare: Kone incorna da corner ma Skorupski si oppone alla grande. Nella ripresa, al 5′, percussione da applausi di Saponara: l’ex milanista, dopo un tunnel a Danilo, trova solo le dita di Karnezis ad impedirgli il pareggio. Un’azione da fuoriclasse che mette un po’ di timore all’Udinese, che soffre la velocita’ dei toscani, in evidenza anche al 13′ con una punizione centrale del neo entrato Ronaldo.

PAREDES – Episodio dubbio al 24′: Maccarone infila in gol dopo una mischia, il fuorigioco fischiatogli appare quantomeno dubbio. Ma è stato forse decisivo, al 27′, il secondo giallo sventolato da Fabbri sul volto di Kone: l’Udinese resta in dieci e l’Empoli, sessanta secondi dopo, acciuffa il pareggio. Paredes, arrivato a Empoli dalla Roma, si avventa su un pallone vagante e, appena fuori area, mette dentro con un piatto telecomandato. Terminano i cambi, l’Empoli spinge e nel finale trova un superbo Karnezis, che salva la sua porta prima su Paredes e poi su Saponara. L’1-1 sembra andare in archivio ma, nel secondo dei cinque minuti di recupero, ecco la zampata di Maccarone che completa la rimonta e regala all’Empoli una splendida, incoraggiante vittoria.

Tabellino

Udinese (3-5-2): Karnezis 6, Wague 6, Danilo 6, Piris 5.5,Edenilson 5.5, Badu 5.5, Iturra 6 (8′ st Bruno Fernandes 5.5),Kone 5, Ali Adnan 5.5, Di Natale 6 (23′ st Aguirre), Zapata 6 (29′ st Marquinho sv). All.: Colantuono 5.5

Empoli (4-3-1-2): Skorupski 6, Laurini 5.5, Tonelli 5.5, Barba 6, Rui 6, Zielinski 6 (17′ st Paredes), Diousse 5.5 (1′ st Ronaldo 6.5), Croce 6, Saponara 7, Pucciarelli 6 (37′ st Livaja sv), Maccarone 6. All.: Giampaolo 6.

Arbitro: Fabbri di Ravenna 6

Marcatori: nel pt 19′ Zapata; nel st 28′ Paredes, 48′ Maccarone

Espulso: Kone per doppia ammonizione.

Ammoniti: Iturra, Adnan, Badu, Kone, Laurini, Ronaldo, Marquinho per gioco falloso, Maccarone per simulazione.

Spettatori: 14 mila circa.

Tag:, , ,

Ernesto Giusti

Ernesto Giusti

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.