Percentuale dei votanti più bassa dal 1946 (51,75%)

Grecia, elezioni: Tsipras vince (35,5%) ma non ha la maggioranza. Alba dorata (partito filonazista) terzo con il 7,1% dei voti

di Paolo Padoin - - Cronaca, Politica

Stampa Stampa

tsipras

ATENE – Syriza si conferma il primo partito greco, i filonazisti di Alba dorata si attestano come terza forza politica del paese e Unità popolare, fondata dai dissidenti del partito di Alexis Tsipras, potrebbe non raggiungere la soglia del 3% necessaria a entrare in parlamento. Questi, stando alle prime proiezioni, i risultati delle elezioni in Grecia.
Syriza avrebbe ottenuto il 35.5%; Nuova Democrazia il 28%;  il partito di estrema destra Alba Dorata il 7,1%; i socialisti
del Pasok il 6.4%; Kke 5.5%; To Potami (centrosinistra) il 4%; i Greci Indipendenti 3.7%; Unione centristi il 3.4%. Secondo queste proiezioni, resta fuori Unità popolare, fondata dai dissidenti di Syriza. Ricordiamo infatti che lo sbarramento è posto al 3%.

ASTENSIONE – Altissima l’astensione. Secondo quanto indicano i primi dati ufficiali dello scrutinio diffusi dal ministero dell’Interno greco, l’affluenza al voto alle elezioni di oggi è stata del 51,75%, la più bassa dal 1946, quando andò a votare circa il 53% dei greci.

PERCENTUALI – Queste percentuali, ormai abbastanza stabili, assegnano al partito del premier uscente Alexis Tsipras 145 seggi; a Nea Dimokratia 75 seggi; 19 ad Alba dorata; 17 al Pasok; 15 al Kke; 10 a Potami; 10 ai Greci Indipendenti, 9 all’Unione centristi. Se questi dati fossero confermati Syriza sarà comunque costretto ad allearsi almeno con un’altra forza politica. Escluso pare un governo di grande coalizione con i conservatori, l’ipotesi più fattibile è la riedizione della vecchia alleanza con i nazionalisti Greci indipendenti (Anel) che avrebbero 10 seggi.

TSIPRAS – Ci aspetta una strada di duro lavoro e lotta”, ha cinguettato Tsipras su Twitter non appena sono passati i primi dati che certificavano la sua vittoria. E a lui sono arrivati subito i complimenti del leader di Nea Dimokratia Vangelis Meimarakis: “Congratulazioni a Tsipras – ha detto -. Ora può fare il governo che crede. Io voglio ringraziare chi ha lavorato con noi in queste elezioni. Pensavano fossimo finiti, invece siamo ancora qui, e forti”.

I leader di Syriza e degli indipendentisti greci, Tsipras e Kammenos, hanno avuto un colloquio telefonico per ragionare sull’ipotesi di formare una maggioranza di Governo. In totale avrebbero conseguito 155 seggi su 300, quindi la maggioranza sarebbe risicata.

Tag:, ,

Paolo Padoin

Paolo Padoin

già Prefetto di Firenze
paolo.padoin@firenzepost.it

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.