Decide il gol di Toloi nel primo tempo

Empoli battuto in casa dall’Atalanta (0-1). Rigore negato agli azzurri nel finale. Pagelle

di Redazione - - Sport

Stampa Stampa
Manuel Pucciarelli: gli empolesi hanno chiesto invano il rigore per un fallo su di lui

Manuel Pucciarelli: gli empolesi hanno chiesto invano il rigore per un fallo su di lui

EMPOLI – Brutto scivolone degli azzurri empolesi. Stavolta il muro di Edy Reja regge l’urto e l’Atalanta torna alla vittoria. Noia e gioco col contagocce al Castellani, ma il catenaccio e contropiede alla Reja prevale sul turnover di Giampaolo e cosi’ il posticipo della quinta giornata di Serie A va ai bergamaschi, che solo tre giorni fa si rammaricavano per il gol subito nel finale con il Verona. Cinica come non mai, la squadra bergamasca sblocca il match nel primo tempo con la prima rete in A di Rafael Toloi, poi controlla agevolmente sotto i colpi di un Empoli frustrato che pecca di lucidità nelle poche palle gol del finale. La differenza la fanno le scelte dell’inizio, con Giampaolo che al fianco di Maccarone punta sul giovane Alessandro Piu, classe ’96, alla sua prima in Serie A e che poco e’ riuscito a combinare tra le maglie dei due esperti centrali atalantini, Paletta e Toloi. In difesa il tecnico empolese da’ fiducia a Costa in coppia con Tonelli lasciando in panchina Barba: la coppia avra’ la pecca di lasciare Toloi libero, al 31′, di staccare a rete il gol vittoria, il quinto gol subito di testa, al su calcio piazzato dall’Empoli.

Dall’altra parte, Edy Reja torna al tridente di qualita’ con Pinilla al centro tra gli stantuffi Moralez e Gomez. I toscani chiudono in avanti il primo tempo con un tiro dalla distanza di Ronaldo ma per scardinare il muro innalzatoda Reja serve ben altro. E infatti nella ripresa Giampaolo riparte dall’ex nerazzurro Livaja al posto di Piu e Diousse in mezzo al campo al posto dell’inconsistente Ronaldo. L’Empoli aumenta la presenza nella meta’ campo ospite ma conta solo nella classe di Saponara che sembra predicare neldeserto, mentre l’Atalanta quando riparte fa paura e al 4′ Skorupski deve sventare sul primo palo un tentativo di Pinilla. Al 15′ sventa il pericolo Masiello, tamponando su Livaja che era penetrato in area.L’ex esterno barese e’ costretto a lasciare il campo al 20′ per una brutta distorsione alginocchio, al suo posto entra Bellini.

Vista l’inconsistenza dei toscani in avanti, l’Atalanta si riaffaccia. Dramè al 28′ impegna Skorupski in angolo, ma al 30′ e’ Sportiello a compiere il miracolo sul primo tentativo di Saponara. Nell’Empoli ultimi dieci minuti per Pucciarelli al posto di Maccarone. Al 40’l’Empoli protesta lungamente su un fallo da ultimo uomo in area di Toloi su Pucciarelli, reclamando il calcio di rigore che Gavillucci non concede. Finisce tra i fischi del Castellani: per l’Atalanta è il quarto risultato utile consecutivo. L’Empoli si è svegliato troppo tardi, dopo i cambi di Giampaolo che hanno spostato gli equilibri ma senza produrre il gol del pari.

Tabellino

Empoli (4-3-1-): Skorupski 6, Zambelli 5.5, Tonelli 6, Costa 6, Mario Rui 6, Paredes 6, Ronaldo 6 (1′ st Diousse 6.5), Croce 6, Saponara 6.5, Maccarone 5.5 (34′ st Pucciarelli 6), Piu 5.5(1′ st Livaja 6.5). All.: Giampaolo 5.5.

Atalanta (4-3-3): Sportiello 6, Masiello 6 (20′ st Bellini 6), Toloi 7 (42′ st Stendardo sv), Paletta 6.5, Dramè 6.5, Grassi 6 (13′ st Migliaccio 6), De Roon 6.5, Kurtic 6.5, Moralez 6, Pinilla 5,5, Gomez 7. All.: Reja 6.5.

Arbitro: Gavillucci di Latina 5

Marcatori: nel pt al 31′ Toloi

Ammoniti: Pinilla, Maxi Moralez, Grassi, Diousse e Bellini per gioco scorretto, Saponara per proteste.

 

 

Tag:,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.