Dopo due giorni di stop ora funzionano il 4390 e il 4242

Firenze, taxi: centraline di nuovo attive. Ma l’attesa per chiamare un’auto resta lunga

di Redazione - - Cronaca, Economia, Primo piano

Stampa Stampa

taxiFIRENZE – Sono tornate in funzione – dopo due giorni di blocco totale -, le centraline telefoniche dei taxi a Firenze. Entrambi i numeri delle auto bianche, 4390 e 4242, sono diventati di nuovo attivi nel pomeriggio di oggi 24 settembre: staff di tecnici, hanno spiegato i tassisti, sono stati impegnati fin da stamani per risolvere il «guasto tecnico», così come definito dai tassisti stessi, che ha reso inaccessibili i numeri per tutta la giornata di ieri e nelle prime ore della giornata di oggi.

Ma i disagi permangono e l’attesa per mettersi in contatto con un’auto resta al momento ancora lunga. Ieri il problema si è verificato poche ore dopo l’annuncio, da parte del Comune, di una delibera per organizzare nel giro di alcuni mesi, un bando per 100 nuove licenze taxi, prospettiva da tempo ventilata dall’amministrazione ma fortemente osteggiata dai titolari delle auto bianche.

Riuniti in assemblea, i tassisti hanno dichiarato lo stato di agitazione contro il provvedimento chiedendo un incontro urgente con il sindaco Dario Nardella. Il sindaco oggi si è detto «disponibile», ma «solo qualora terminerà il disservizio che sta colpendo la città in queste ore», come ha spiegato a margine di una iniziativa. E in mattinata il prefetto Alessio Giuffrida aveva fatto sapere di aver chiesto spiegazioni ufficiali ai tassisti per il presunto «guasto tecnico».

Tag:,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.