Da chiarire i motivi dell'aggressione

Firenze, sferra un pugno in faccia a un giovane: fermato in piazza Duomo

di Redazione - - Cronaca

Stampa Stampa

La polizia ha scoperto il carico di droga seguendo uno spacciatore albaneseFIRENZE -Ha sferrato un cazzotto a un giovane seduto su una panchina in piazza San Giovanni, poi ha opposto una forte resistenza a due agenti in servizio a piedi nella zona, che sono riusciti a bloccarlo non senza fatica. Protagonista un uomo sui sessant’anni che, secondo testimoni da qualche giorno staziona con una donna su una delle panchine. L’uomo avrebbe aggredito il ragazzo senza un apparente motivo.

Ad aiutare i due agenti, che non riuscivano a tenere fermo l’aggressore, peraltro davanti a tanti turisti, sono intervenuti anche due venditori abusivi che un attimo prima avevano raccolto la loro merce alla vista degli uomini in divisa, pronti ad allontanarsi.

Da chiarire i motivi dell’aggressione: di certo quando gli agenti si sono avvicinati cercando di capire cosa fosse successo, l’uomo ha reagito, e per bloccarlo ci sono volute le manette dei poliziotti di una volante arrivata davanti al Battistero. Tra i due venditori ambulanti, uno ha recuperato e poi restituito anche la radio portatile che nella colluttazione era finita a terra. Il giovane è stato curato sul posto dai sanitari del 118 e poi portato in ospedale. Al pronto soccorso sono stati portati anche l’aggressore e i due agenti.

AGGIORNAMENTO ORE 15.00

Il 60enne è stato arrestato per resistenza e lesioni a pubblico ufficiale e per le lesioni alla vittima dell’aggressione, non ancora identificata dalla polizia perché portata al pronto soccorso dell’ospedale in ambulanza. I due agenti intervenuti hanno riportato contusioni giudicate guaribili in cinque giorni. I venditori abusivi intervenuti in aiuto dei poliziotti si sono allontanati prima di essere identificati. Secondo quanto ricostruito, poco prima dell’aggressione in piazza Duomo, il 60enne sarebbe entrato nel bar Gilli di piazza della Repubblica, e avrebbe colpito con uno schiaffo uno dei camerieri che servivano al banco, senza procurargli ferite.

Tag:,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.