Lo ha deciso la giunta di Enrico Rossi

Toscana, treni regionali: ai pendolari un bonus per comprare una bici e portarla a bordo gratis

di Redazione - - Cronaca

Stampa Stampa
treno per pendolari

treno per pendolari

FIRENZE – Via libera dalla giunta regionale toscana alla delibera che dà il via al progetto «In bici col treno»: incentivare l’uso delle due ruote per pendolari e turisti e l’intermodalità a vantaggio di mezzi di spostamento che lascino le auto in garage. In pratica si tratta di un bonus acquisto bici per pendolari e una card per turisti che permette di viaggiare sul treno con la bici. «Quello di oggi è un altro passo avanti della Toscana nella promozione della mobilità sostenibile, una scelta coerente con quanto abbiamo fatto in questi anni», ha commentato il presidente della Regione Enrico Rossi.

BONUS – La Regione mette a disposizione 100 mila euro (50 mila per il 2015 e altri 50 mila per il 2016), proventi delle penali a Trenitalia, per l’acquisto di 700 biciclette pieghevoli trasportabili in treno gratis, senza alcuna limitazione di orario. Le risorse regionali si tradurranno in bonus da 150 euro l’uno di cui potranno beneficiare pendolari utenti di Trenitalia e di Trasporto Ferroviario Toscano.

REQUISITI – I requisiti richiesti sono i seguenti: i pendolari dovranno essere residenti in Toscana; avere un abbonamento annuale in corso di validità o almeno 3 abbonamenti mensili per un valore complessivo di 150 euro negli ultimi 6 mesi di cui uno in corso di validità al momento dell’acquisto della bici; dimostrare di aver acquistato una bici pieghevole nuova (una volta piegata, non dovrà superare le misure di 80x110x40) con ricevuta fiscale/fattura o scontrino fiscale parlante rilasciati dopo il bando e non oltre il mese di giugno 2016. Il bonus sarà riconosciuto sotto forma di voucher per acquisto di titoli di viaggio regionali per un importo pari al 75% dell’importo dell’acquisto fino a un massimo di 150 euro. L’assegnazione del bonus seguirà l’ordine cronologico di presentazione delle richieste al bando fino a esaurimento dello stanziamento.

CARD – E c’è anche una card a metà prezzo con validità annuale per i cicloturisti: per queste
la Regione mette a disposizione 200 mila euro, in 3 anni, sempre proventi di penali. La somma sarà riconosciuta a Trenitalia sotto forma di contributo a fondo perduto di 50 euro o di 20 euro per ogni card rilasciata e rendicontata. Due infatti sono le card previste: una costerà agli utenti 50 euro invece che 100 e permetterà di viaggiare sui treni regionali con bici tutti i giorni della settimana nelle fasce orarie a minore frequentazione (con esclusione delle fasce 6-9 e 17-19). L’altra costerà 20 euro invece che 40 e permetterà di usare tutti i treni regionali con bici per i soli week end e festivi. L’iniziativa è destinata a tutti i turisti di Trenitalia che si muovono col treno nel territorio regionale. Non è prevista l’emissione di bandi perché sarà Trenitalia direttamente a emettere e vendere un nuovo titolo di viaggio.

Tag:, ,

Commenti (1)

  • roberto

    |

    Sarebbe molto meglio rendere i treni agibili e confortanti e che rispettino gli orari! Poi tutte le spese occorrenti per vivere una vita dignitosa devono essere dedotte dal reddito prodotto nell’anno come obbliga l’articolo 53 della Costituzione! Fine dell’evasione fiscale!

    Rispondi

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.