Controlli a raffica da parte dei vigili

Firenze, sfreccia a 120 all’ora: multa da mille euro e ritiro della patente

di Redazione - - Cronaca

Stampa Stampa

telelaser1FIRENZE – Una multa da oltre mille euro e il ritiro della patente. E’ il risultato della bravata di un automobilista colto in flagrante dai vigili mentre sfrecciava su via Generale Dalla Chiesa a quasi 120 chilometri all’ora. È successo nella notte fra ieri e oggi 30 settembre. La Polizia Municipale ha rilevato l’infrazione con lo strumento Scout Speed.

L’apparecchio ha individuato l’auto mentre viaggiava a 118 chilometri orari superando quindi di oltre 60 chilometri all’ora il limite previsto in via Generale Dalla Chiesa. Il veicolo è stato rintracciato poco lontano mentre era fermo a un semaforo rosso: i vigili hanno quindi contestato direttamente al conducente la violazione.

L’automobilista, un fiorentino, è stato multato (sanzione maggiorata perché in orario notturno pari a 1.104 euro) ed è scattato anche il ritiro della patente. Complessivamente le violazioni rilevate sono state 33: 32 per eccesso di velocità e una per il passaggio con il semaforo rosso. Per quanto riguarda quest’ultima infrazione, è stata contestata a una neopatentata di 19 anni che, a bordo del suo ciclomotore, in via degli Artisti non si è fermata al semaforo. Per lei è scattata la multa da 217,33 euro (sanzione con maggiorazione notturna) e la decurtazione di 12 punti sulla patente (più alta perché neopatentata).

I controlli con lo Scout Speed sono continuati anche stamani con particolare attenzione alle assicurazioni e revisioni. Cinque i veicoli multati per omessa revisione (169 euro) e uno per mancanza di copertura assicurativa. Quest’ultimo, una Smart four Two condotta da una quarantaduenne, era già stata sanzionato in passato sempre per mancanza di assicurazione (emersa attraverso i controlli fatti con gli autovelox).

E giusto ieri era stata fermata dalla Polizia Stradale che, oltre a sanzionarla per mancanza di assicurazione, aveva proceduto al fermo del veicolo (sia per la questione dell’assicurazione ma anche per una sospensione della circolazione per mancanza di revisione) riaffidandolo al proprietario. Oggi gli agenti della Polizia Municipale, dopo l’ennesimo fermo, hanno inviato il mezzo sotto sequestro nella depositeria giudiziaria in modo che il proprietario non possa continuare a utilizzarlo.

Tag:, ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.