Proteste vibrate contro l'annuncio del premier

Canone Rai nella bolletta della luce, le Associazioni dei consumatori insorgono contro Renzi: è illegale

di Paolo Padoin - - Primo piano

Stampa Stampa
Canone Rai in bolletta

Canone Rai in bolletta

ROMA – “E’ illegale l’idea di addossare sulle bollette elettriche l’ennesimo, assurdo, odioso balzello, per far pagare il canone Rai, anche a famiglie, cittadini, consumatori ed utenti che non hanno la televisione, imponendo alle aziende elettriche l’ingrato compito di fungere da esattori”. Lo dicono Adusbef e Federconsumatori, ricordando che “nella graduatoria dei balzelli più odiosi, non per niente il canone Rai continua ad essere il tributo più insopportabile odiato dal 46% degli italiani, seguito a lunga distanza dall’Imu (17%); dalla Tarsu (14%); dal bollo auto (13%); e perfino dall’Iva (10 %), figuriamoci se imposto sulle bollette, qualsiasi bolletta”.

“Un conto – dicono – è combattere l’evasione del canone Rai altro è l’inammissibile obbligo di addossare nelle bollette dell’energia elettrica l’ennesima tassa di scopo, come quella del canone Tv anche a coloro che hanno la libertà di non voler possedere in casa un televisore. Il fatto di esigere il canone non già ai possessori di apparecchi televisivi, ma a chiunque abbia un’utenza elettrica ossia famiglie, imprese, uffici pubblici, condomini, pensionati, studenti e disoccupati, costituisce una evidente lesione di norme costituzionali ancora vigenti, che Federconsumatori ed Adusbef si riservano di impugnare davanti la Corte Costituzionale”.

“È intollerabile – proseguono le due associazioni – questo tentativo di fare cassa sulle tasche delle famiglie, che sono libere di decidere se possedere o meno un televisore. Se la Rai vuole avere a disposizione più risorse faccia la sua parte: operi a tutto spiano tagli agli sprechi, ai privilegi, agli abusi e si concentri sull’offerta di un servizio pubblico di qualità. Questo iniquo balzello, per finanziare gli stipendi dorati di conduttori e dirigenti che sfornano un servizio pubblico diseducativo, parziale ed a volte indecente, con l’aggravante di spacciare ‘I Pacchi’ in prima serata, offrendo l’illusione e la scorciatoia dei facili guadagni ad intere generazioni di giovani, è immorale”.

Tag:, ,

Paolo Padoin

Paolo Padoin

già Prefetto di Firenze
paolo.padoin@firenzepost.it

Commenti (3)

  • mirella

    |

    infatti concordo è immorale perchè potrebbero calare il costo o fare in modo che sia diluito ma unico pagamento solo nella RAI metterlo in bolletta sarebbe ingiusto

    Rispondi

  • roberto

    |

    Il canone RAI in bolletta ENEL??
    INCOSTITUZIONALE!
    Violazione dell’articolo 3 della Costituzione!
    E’ vietato fare le parti uguali tra diseguali!
    Infatti, tutti hanno la luce in casa!
    Ma non tutti hanno un TV!
    Da qui l’incostituzionalità dell’eventuale provvedimento in violazione dell’articolo 3 della Costituzione!

    Rispondi

  • giorgio

    |

    Non solo il programma dei pacchi e’ immorale , lo e’ anche l’isola dei famosi ,tutti i talent e sopratutto , IL GRANDE FRATELLO , UOMINI E DONNE ,
    sono tutti programmi che fanno di una persona un cantante , un ballerino , ma sopratutto , UN DEFICENTE!! Insegnamo ai nostri giovani cosa e’ il lavoro in fabbrica , facciamo corsi tv per insegnare lavori socialmente utili , COME UNA VOLTA .
    Ma sopratutto , non PAGHIAMO STIPENTI D’ORO A DIRIGEMTI E DIRETTORI DI SAN REMO!!
    E per ora..mi fermo…

    Rispondi

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.