Nel ritiro degli Azzurri tiene banco l'exploit della squadra di Sousa

Fiorentina, il parere del ct Conte: «Sono i viola la vera sorpresa del campionato, possono arrivare in fondo»

di Massimiliano Mugnaini - - Sport, Top News

Stampa Stampa
Il ct dell'Italia, Antonio Conte

Il ct dell’Italia, Antonio Conte

FIRENZE. In città l’euforia è palpabile. Per le strade, nei bar, negli uffici e anche nei salotti buoni della città non si parla d’altro: la Fiorentina solo al primo posto dopo 16 anni – e per almeno due settimane – è l’argomento del giorno a Firenze.

CONTE. Anche a Coverciano, dove da oggi è in ritiro la Nazionale per preparare la doppia sfida contro Azerbaigian e Norvegia che dovrebbe certificare l’approdo degli azzurri agli Europei di Francia 2016. Ma in Aula Magna, oggi si è parlato a lungo anche di campionato.

SORPRESA. «La vera sorpresa della stagione – ha rimarcato il Ct Conte – la squadra viola, che può dare fastidio alle big in ottica scudetto. “E’ un campionato divertente e il fatto che sia in testa la Fiorentina penso che sia bello, è qualcosa che fa capire che con l’organizzazione, il lavoro, giocatori e tecnico preparati si possono fare cose molto belle”, dice Conte, che poi ha elogiato anche il suo ex compagno di squadra Sousa, oggi alla guida dei viola.

SOUSA. «Paulo sta facendo molto bene. Non so se mi posso rivedere o meno in lui, ma so che l’ho avuto come compagno di squadra e devo dire che da calciatore aveva già un’idea tattica ben presente nella sua testa. Infatti di quella Juventus bisogna dire che in tre abbiamo fatto gli allenatori: io, Deschamps e appunto il portoghese» ha aggiunto il Ct.

SFIDUCIA. Che non ha dimenticato come l’estate della piazza fiorentina sia stata molto agitata. «E’ inutile raccontarcelo, all’inizio non c’era grande fiducia nella squadra per il mercato fatto e per l’allenatore nuovo. Invece questa è la dimostrazione che il lavoro paga. E’ un bellissimo esempio per tutti, quindi complimenti a loro e mi auguro che possano continuare così», ha concluso l’allenatore spiegando però come a suo avviso alla fine i veri valori emergeranno come al solito.

RIPOSO. Del gruppo viola, a Coverciano c’è solo il difensore Astori (Bernardeschi è con l’Under 21 di Di Biagio), ma il gruppo di coloro che hanno risposto alla chiamata delle rispettive nazionali è come al solito molto numeroso. Agli altri, Paulo Sousa ha concesso tre meritatissimi giorni di riposo: la ripresa del lavoro è fissata per giovedì 8 ottobre, quando si inizierà a pensare al big match di Napoli che coinciderà con il ritorno del campionato.

Tag:, ,

Massimiliano Mugnaini

Massimiliano Mugnaini

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.