Emergenza continua

Meningite in Toscana, l’appello della Regione: «Fate il vaccino»

di Redazione - - Cronaca, Top News

Stampa Stampa
Pronto il vaccino antinfluenzale ma solo nelle farmacie

La Regione Toscana invita tutti a vaccinarsi contro il pericolo meningite

FIRENZE – L’assessore regionale al diritto alla Salute, Stefania Saccardi, dopo l’ultimo caso di morte per meningite in Toscana, a Prato, rinnova l’invito a vaccinarsi, che aveva già rivolto ai toscani un mese fa.

«Rivolgo nuovamente ai cittadini toscani, e in particolare ai ragazzi tra 11 e 20 anni, l’invito a vaccinarsi contro il meningococco C – dice l’assessore -. Il vaccino previene il rischio di contrarre la malattia, protegge chi lo fa e chi gli sta intorno. Non riusciamo ancora ad avere spiegazioni sulla diffusione del meningococco C in Toscana, e per questo gli uffici dell’assessorato al diritto alla salute sono in costante contatto con l’Istituto Superiore di Sanità, per monitorare la situazione e trovare risposte».

A oggi in Toscana sono stati registrati 32 casi di meningite: 27 da meningococco C, 3 da meningococco B, 1 del ceppo W e 1 non noto. Sette i decessi: 6 per meningococco C di cui 3 – di 12, 16 e 34 anni – nella Asl 11 di Empoli, 1 di 82 anni nella 10 di Firenze, 1 di 31 anni nella 8 di Arezzo, 1 di 44 anni nella Asl 4 di Prato); 1 per meningococco B, di 48 anni, nella Asl 1 di Massa Carrara.

Dall’inizio della campagna straordinaria di vaccinazione fino al 31 settembre, sono state effettuate in Toscana oltre 150.000 vaccinazioni nella fascia di età dagli 11 ai 45 anni (di cui oltre 80.000 nella fascia 11-20 anni). Per fronteggiare il meningococco, la sanità toscana sta compiendo un grande sforzo economico e organizzativo, coinvolgendo anche molti pediatri e medici di famiglia. Oltre il 70% i pediatri e oltre il 55% i medici di famiglia che hanno aderito alla campagna.

Tag:,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.