Concerti il 10, 17, 24, 30 ottobre e il 4 novembre

Firenze: le «Donne dell’altro mondo» cantano alla FLOG per «Musica dei popoli»

di Roberta Manetti - - Cronaca, Cultura, Spettacolo

Stampa Stampa
Yilian Canizares

Yilian Canizares (in concerto sabato 10 ottobre)

FIRENZE – All’Auditorium FLOG il festival «Musica dei popoli» (19 settembre-14 novembre) è entrato nella seconda delle sue tre fasi. Si intitola «Donne dell’altro mondo» ed ospita cantanti e strumentiste di talento provenienti dall’Africa, dall’Asia e dall’America Latina (con l’eccezione di Cristina Pato, spagnola).

Sabato 10 ottobre sale sul palco Yilian Cañizares, cantante e violinista cubana trapiantata precocemente in Svizzera, che un noto critico musicale ha definito “prodigio dalle movenze ferine e dalla voce angelicamente incendiaria”. In patria, piccolissima, ha appreso i ritmi intricati che i suoi avi portarono dall’Africa; in Europa ha assorbito i nostri grandi classici e restituisce il tutto in un mix molto personalizzato (Yilian Cañizares: violino e voce, Daniel Stawinski: pianoforte, David Brito: contrabbasso, Cyril Regamey: batteria e percussioni, Inor Sotolongo: percussioni).

Sabato 17 ottobre tocca alla “diva” della cornamusa galiziana, Cristina Pato, la prima suonatrice di gaita a pubblicare un album come solista nel 1998, a soli 18 anni. In seguito ha collaborato con artisti della world music e del jazz, classici e sperimentali, di tutto il mondo tra cui la Chicago Symphony, il grande violoncellista Yo-Yo Ma, The Chieftains, Arturo O’Farril, World Symphony Orchestra e Paquito D’Rivera.

Sabato 24 ottobre arriva per la prima volta in Italia Carminho, considerata una delle voci più innovative della sua generazione, autentica rivelazione del “novo fado” portoghese. Dal suo debutto adolescenziale nella Embuçado di Lisbona alla consacrazione (con disco di platino) del suo primo album, il percorso di questa giovane artista è stato folgorante.

Non un debutto italiano, ma un ritorno a distanza di dieci anni quello della cantante Lura (venerdì 30 ottobre), artefice di un nuovo stile nella musica capoverdiana, in cui morna e coladera si mescolano a jazz, soul e R&B.

Tutti i concerti di ottobre si svolgono all’Auditorium FLOG, alle 21.30. La chiusura della sezione femminile della rassegna sarà invece al Cinema Odeon (Via degli Anselmi – Piazza Strozzi) mercoledì 4 novembre. La serata sarà dedicata alla musica urbana etiope con il concerto della cantante italo-somala-etiope Saba, preceduto dalla proiezione del documentario «Jamming Addis» di Dirk Van Den Berg (in collaborazione con il festival «Immagini & Suoni del Mondo»).

AUDITORIUM FLOG (via M. Mercati, 24/B Firenze) – Inizio concerti ore 21.30

Biglietti 15 /12 euro (in prevendita il prezzo è ridotto); info: Centro FLOG, 055 490437, e-mail: centroflog@musicadeipopoli.com. Prevendita: Box Office 055 210804 /  Boxol www.boxol.it

Tag:, , ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.