Cerimonia nel Salone dei 500 in Palazzo Vecchio

I Vigili urbani di Firenze festeggiano 161 anni al servizio della città

di Sandro Addario - - Cronaca

Stampa Stampa
Polizia Municipale Firenze 3

Il comandante della Polizia Municipale Marco Seniga e il sindaco di Firenze Dario Nardella

FIRENZE – «Permettetemi di chiamarvi Vigili urbani, il nome con cui la città vi conosce meglio» ha esordito il sindaco di Firenze Dario Nardella alla cerimonia per il 161° anniversario del Corpo (ora si chiama ufficialmente Polizia Municipale) , che si è svolta stamani 9 ottobre in Palazzo Vecchio.

«Grazie a voi – ha detto il sindaco – per la dedizione, la professionalità e la partecipazione attiva dimostrata nello svolgimento del lavoro quotidiano per la città. Un ringraziamento particolare poi lo vorrei rivolgere agli agenti che ieri hanno fatto un ottimo lavoro svolgendo un’operazione di controllo degli esercizi commerciali nell’area di via Palazzuolo. Non è il primo controllo che facciamo e non sarà l’ultimo».

Il comandante della Municipale, Marco Seniga, ha sottolineato come il Corpo impegnato «da oltre un anno su tre fronti prioritari che assorbono quotidianamente la maggior parte del personale: l’assistenza alla gestione della viabilità conseguente ai cantieri delle linee 2 e 3 della tramvia; il contrasto all’abusivismo commerciale e al degrado; il pronto intervento e sicurezza stradale». Per quanto riguarda il primo punto, vengono impiegate mediamente dalle 25 alle 30 pattuglie ogni giorno sui due turni, fino a punte di 35 nei momenti di maggior impatto sulla circolazione (che tradotti vuol dire dai 50 ai 70 operatori) anche utilizzando personale normalmente assegnato ad altre attività e reparti.

Per il contrasto all’abusivismo commerciale e degrado, al 31 agosto 2015 sono stati effettuati 115 sequestri penali per 1.366 oggetti e 2.637 sequestri amministrativi pari a 109.160 oggetti. Nei controlli legati alla Movida, sono state rilevate 100 infrazioni alle disposizioni normative in materia di vendita degli alcolici (cui si aggiungono le 11 per la vendita di alcol a minori) e 102 le giornate di sospensione dell’attività disposte.

Sicurezza stradale. «Al 31 agosto il numero degli incidenti è in flessione rispetto alla stessa data dell’anno precedente (2.096 contro 2.375) come il numero dei feriti (1.614 a fronte di 1.811). Purtroppo il numero dei morti è invece in salita (15 contro 11) e se dal 31 agosto si arriva al 5 settembre dobbiamo aggiungere un ulteriore decesso». Le vittime sono riconducibili a pedoni (7), conducenti di velocipedi (2) e veicoli a motore a due ruote (5), solo in un caso e per un malore sopravvenuto, la vittima era a bordo di un autoveicolo.

Da segnalare anche 1.080 sanzioni contro le 480 dello stesso periodo nel 2014,  per guida con uso di apparecchio telefonico privo di auricolari o vivavoce. In aumento le multe per l’omessa revisione (1.908 contro le 934 dello stesso periodo del 2014) mentre sono costanti (circa un migliaio) quelle per la mancanza di copertura assicurativo. Crescono le infrazioni semaforiche (7.285 a fronte di 6.272 del 2014), mentre diminuiscono quelle alla velocità (87.014 invece di 93.469). Il numero dei punti patente decurtati è passato da 202.231 a 204.530.

Le celebrazioni erano cominciate stamani con la deposizione di una corona ai caduti a Palazzo Poniatowski Guadagni e la messa celebrata in San Lorenzo dal cardinale Giuseppe Betori. Durante la cerimonia in Palazzo Vecchio si è esibito il Coro della Polizia Municipale diretto dal vice ispettore Antonio Dugini. A conclusione la consegna dei riconoscimenti ai membri del Corpo che si sono distinti in operazioni particolarmente meritevoli.

ENCOMI – Ecco i nomi dei Vigili Urbani premiati con un encomio:

Cinzia di Maggio e Alessio Galluzzi per la lunga e complessa attività investigativa che è sfociata nel rinvio a giudizio e la successiva condanna di quattro persone, di nazionalità rumena, per il reato di riduzione in schiavitù in danno di due questuanti disabili.

Maurizio Caliò e Francesca Quartetti che, liberi dal servizio, in via Calzaiuoli hanno notato tre persone che stavano entrando all’interno di un’attività commerciale. Uno di questi, con mossa repentina, si impossessava di una quantità imprecisata di occhiali da sole, posti sugli scaffali di vendita, facendoli scivolare in un capiente sacchetto, mentre gli altri due coprivano i suoi movimenti dalla vista della commessa. Gli agenti hanno bloccato le tre persone e le hanno arrestate

Francesca Piazza ed Elena Tendi : durante i controlli con specifica strumentazione, hanno individuato in via Maragliano un veicolo straniero sul quale pendevano numerosi verbali non pagati. Mentre attendevano gli esiti degli accertamenti richiesti, hanno visto che un cittadino senegalese era salito improvvisamente sull’auto dandosi alla fuga. Immediato l’intervento della pattuglia che, dopo un inseguimento, ha fermato il veicolo bloccando la strada con l’auto di servizio. Il conducente è fuggito a piedi ma è stato individuato poco in un appartamento nella zona.

Barbara Fogli e Giacomo Giugni che, in servizio su Ponte Vecchio, hanno salvato un giovane che voleva gettarsi in Arno. Gli agenti, con l’aiuto di un cittadino, sono riusciti a trattenerlo e tranquillizzarlo in attesa dell’ambulanza con la quale veniva successivamente accompagnato presso il Pronto Soccorso di Careggi

 

Il coro della Polizia Municipale di Firenze diretto dal Vice Ispettore Arturo Dugini

Il coro della Polizia Municipale di Firenze diretto dal Vice Ispettore Antonio Dugini

 

 

 

 

Tag:

Sandro Addario

Sandro Addario

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.