Davanti alla pista il ministro Alfano e il Commissario Ue Avramopoulos

Immigrazione: partito da Ciampino il primo aereo con 19 profughi diretti in Svezia

di Paolo Padoin - - Primo piano

Stampa Stampa

eritrei

CIAMPINO – È decollato alle 9,35 da Ciampino l’aereo della Guardia di Finanza con a bordo i primi 19 profughi eritrei diretti in Svezia nell’ambito del piano della relocation disposto dalla Commissione Europea. A salutarli il ministro dell’Interno Angelino Alfano con il commissario Ue per le Migrazioni, Dimitris Avramopoulos, e il ministro degli Esteri e degli Affari europei del Lussemburgo, Jean Asselborn. La destinazione sara’ lo scalo di Lulea da dove poi saranno trasferiti in un centro di raccolta in attesa del perfezionamento delle pratiche di asilo e quindi inizio di una nuova vita.

MICHELE – “Cerco la pace, la serenita’”. In queste pochissime parole Michele, 26enne eritreo, racconta la sua nuova vita. “Sono stato 17 giorni in Italia dove sono arrivato dopo due giorni di traversata in mare dalla Libia – racconta ai giornalisti presenti a Ciampino – andrò in Svezia da solo, non ho qualcuno della mia famiglia che mi aspetta, ma sono contento di arrivare in un paese democratico e libero. Il ragazzo si dice “molto sereno” e ora spera di poter studiare per diventare un avvocato. “Rimanere in Italia? Anche il vostro paese è bello, ma non c’è lavoro”. Un altro migrante, Solomuni, 33 anni, sogna di diventare geometra e quindi il suo primo impegno una volta arrivato in Svezia, racconta, sarà studiare La destinazione sara’ lo scalo di Lulea da dove poi saranno trasferiti in un centro di raccolta in attesa del perfezionamento delle pratiche di asilo e quindi inizio di una nuova vita: studio, lavoro, famiglia.

AVRAMOPOULOS – La partenza dall’aeroporto romano di Ciampino del primo aereo con a bordo 19 eritrei, diretto in Svezia, nell’ambito del programma europeo di ricollocamento dei profughi richiedenti asilo “è una prova tangibile e un esempio paradigmatico dell’inizio di un processo da portare avanti e lancio un appello ai paesi membri dell’Unione europea: andiamo avanti con il supporto a chi ha necessità di protezione internazionale e nella lotta contro i trafficanti di esseri umani”. Lo ha detto il Commissario Ue per le migrazioni, Dimitris Avramopoulos, presente a Ciampino al decollo dell’aereo.

Tag:, ,

Paolo Padoin

Paolo Padoin

già Prefetto di Firenze
paolo.padoin@firenzepost.it

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.