Celebrata a Pisa la Festa dei Paracadutisti

Brigata Folgore, nuova missione in Libano dall’aprile 2016 (FOTO)

di Sandro Addario - - Cronaca, Primo piano, Top News

Stampa Stampa
Il Piazzale El Alamein alla caserma Gamerra durante la festa della Folgore (Foto EI Brigata Folgore)

Il Piazzale El Alamein alla caserma Gamerra durante la festa della Folgore (Foto EI Brigata Folgore)

PISA – Nuova missione all’estero per la Brigata Paracadutisti «Folgore», che dal prossimo aprile 2016 sarà impegnata per sei mesi in Libano nell’operazione internazionale Onu «Unifil». La conferma è arrivata oggi dai generali Alberto Primicerj, comandante del Comando delle Forze Terrestri (Comfoter) e dal generale Giovanni Maria Iannucci, comandante della «Folgore», presenti a Pisa in occasione della «Festa dei Paracadutisti» che ogni anno coincide con l’anniversario (questa volta il 73°) della battaglia di El Alamein.

Fu una pagina epica quella avvenuta tra il 23 ottobre e il 3 novembre del 1942 in Africa Settentrionale, quando circa 3500 parà della «Folgore» resistettero per 14 giorni a oltre 50.000 soldati anglo-francesi: solo 304 furono i superstiti, meritando l’onore delle armi e l’apprezzamento del «nemico». In quella occasione furono ben 19 le medaglie d’oro al valor militare individuali concesse ad altrettanti parà della Folgore, oltre a 4 ai reparti dell’allora «Divisione Folgore 185».

Oggi, a distanza di 73 anni e nel ricordo del sacrificio dei commilitoni di un tempo, sono state consegnate 5 ricompense a militari della «Brigata Folgore» dei giorni nostri, che si sono particolarmente distinti in operazioni in Italia e all’estero, nel corso nelle missioni militari internazionali. La cerimonia si è svolta nel cortile della caserma «Gamerra», sede del Capar (Centro addestramento paracadutismo) davanti a oltre tremila persone, ai Gonfaloni delle città che ospitano i reparti della Brigata e a quelli delle tante sezioni italiane dell’A.n.p.d’I., l’Associazione Nazionale Paracadutisti d’Italia.

Ecco i nomi dei militari premiati:

  • Primo Caporal Maggiore Luca Carpentiero (medaglia d’argento al valore dell’Esercito)
  • Primo Caporal Maggiore Francesco Barzacca (medaglia d’argento al valore dell’Esercito)
  • Tenente Nicola Trastus (croce d’oro al merito dell’Esercito)
  • Primo Caporal Maggiore Cosimo Cecere (croce d’oro al merito dell’Esercito)
  • Caporal Maggiore Scelto Giuseppe Riccobono (croce d’argento al merito dell’Esercito)
  • Maresciallo Ordinario Pietro Notararigo (croce di bronzo al merito dell’Esercito)

Nel suo intervento il comandante della Folgore, generale Iannucci, ha sottolineato la professionalità dei propri militari, impegnati oggi come ieri, in Italia e nel mondo. Particolarmente sottolineata e apprezzata la collaborazione con l’Associazione Paracadutisti d’Italia, che in ogni occasione – ha detto Iannucci – «fa conoscere la Folgore all’esterno». Apprezzamenti ed elogi sono arrivati anche dallo stesso comandante del Comfoter, generale Primicerj («siete un esempio per tutti») e dal sindaco di Pisa Marco Filippeschi («rappresentate una solida tradizione e un sicuro presente»).

Due assenti illustri tra i reparti schierati sul piazzale: il 9° Reggimento d’assalto Paracadutisti «Col Moschin» e il 185° Reggimento Paracadutisti Ricognizione Acquisizione Obiettivi, due reparti storici della Brigata. Dal 2013, con la ristrutturazione dell’Esercito, sono stati «spostati» nel neo Comando Forze Speciali Esercito (Comfose), con il 4° Reggimento Alpini Paracadutisti e il 28° Reggimento Fanteria «Pavia». Del Comfose nel piazzale della Gamerra c’era oggi solo una rappresentanza. Chi, tra i tanti spettatori, cercava con gli occhi anche la Bandiera del 9° e quella del 185° si è dovuto rassegnare. Come pure quelle, che c’erano sempre state nello schieramento, del 4° Alpini e del Tuscania. Di fatto la giornata della tradizionale «festa della specialità del paracadutista» si è trasformata nella festa della Brigata Folgore. Tutto qui.

 

FOTOGALLERY

 

REGGIMENTI E REPARTI DELLA BRIGATA FOLGORE

Comando Brigata paracadutisti Folgore di Livorno

  • Reparto comando e supporti tattici Folgore di Livorno
  • 183º Reggimento paracadutisti Nembo di Pistoia
  • 186º Reggimento paracadutisti Folgore di Siena
  • 187º Reggimento paracadutisti Folgore di Livorno
  • Reggimento Savoia Cavalleria (3°)con sede a Grosseto
  • 185º Reggimento artiglieria paracadutisti Folgore di Bracciano
  • 8º Reggimento guastatori paracadutisti Folgore di Legnago (VR)
  • Reggimento logistico Folgore di Pisa
  • Centro addestramento paracadutismo di Pisa

 

Tag:,

Sandro Addario

Sandro Addario

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.