La maxi-lite, a quanto pare, per la precedenza in bagno

Firenze: pugni e spray al peperoncino in un locale di via Pandolfini. Feriti due senegalesi

di Redazione - - Cronaca

Stampa Stampa

Polizia Squadra Volante 113

FIRENZE – Maxi-lite in un locale verso l’alba, con scontri che hanno coinvolto anche due senegalesi intervenuti per fare da pacieri e che, invece, sono rimasti feriti: il più grave guarirà in 30 giorni per un taglio al viso
e una frattura a una mano.

L’episodio si è verificato in via Pandolfini verso le 5-5.30. Sul posto pattuglie del 113, che hanno trovato in strada 150 persone, uscite per le aggressioni
accadute all’interno. Secondo una prima ricostruzione della polizia, proprio uno dei due senegalesi ha chiamato il 113 per denunciare un’aggressione da parte di tre giovani dell’Est. L’africano, insieme a numerosi altri clienti, stava facendo la fila per entrare in bagno e sarebbe intervenuto per dissuadere i tre,
sembra albanesi, dal picchiare e spintonare un magrebino. Questo intervento gli è costato un pugno al volto e, quando un connazionale è andato in suo
soccorso, è stato picchiato anche lui. Poi, sempre secondo le prime informazioni, altri africani sarebbero intervenuti contro gli stranieri dell’Est. Ad aumentare il caos, la dispersione nel locale di spray al peperoncino in quantità massiccia, tanto che tre ragazze si sono fatte curare per bruciori alla faccia e tosse. La polizia sta cercando di ricostruire con esattezza quanto è accaduto nel parapiglia, in particolare per risalire alle cause della lite e degli scontri successivi.

Tag:,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.