Nonostante la sconfitta di Napoli il morale della capolista è alto

Fiorentina, Borja Valero su Sousa: «Con lui siamo più pratici rispetto a Montella». Tegola per Alonso: assente con la Roma

di Massimiliano Mugnaini - - Sport, Top News

Stampa Stampa
Marcos Alonso: nulla di grave il suo infortunio

Marcos Alonso: forse salterà la partita con la Roma

FIRENZE. La Fiorentina è uscita rafforzata dalla gara di Napoli. È’ il mantra di queste ore a Firenze. La sconfitta ha lasciato l’amaro in bocca ma la grande prestazione dei Viola rassicura non solo Paulo Sousa e lo spogliatoio.
ALONSO. La notizia negativa di giornata riguarda invece Marcos Alonso. Il problema che lo ha costretto ad uscire nel secondo tempo di Napoli è fastidioso. Di sicuro salterà la gara d’Europa League e con ogni probabilità anche la Roma. Il report comunque è tranquillizzante.
REPORT. Marcos Alonso è’ stato sottoposto ad accertamenti diagnostici che hanno evidenziato una sollecitazione della giunzione miotendinea dei flessori della coscia sinistra, riscontrata  nel corso della  gara di ieri. Il giocatore ha iniziato le terapie del caso per il recupero che sarà monitorato nei prossimi giorni
BORJA. A proposito di spagnoli, in giornata ha rilasciato alcune interessanti dichiarazioni Borja Valero al quotidiano spagnolo El Pais. Questi i concetti più importanti: “Il primato in classifica? Non lo ero mai stato: è bello, la gente di Firenze è molto felice in questo momento, credo sia giusto goderselo”.
MONTELLA. Particolarmente interessante la frase sulla differenza di guida tecnica dallo scorso anno. «Siamo più pratici ora, forse alcune volte abbiamo giocato peggio rispet agli ultimi anni, ma siamo più compatti in difesa, l’avversario ha spesso difficoltà nel creare occasioni da gol e farci rete. Lui vuole sempre vincere e giocare con la palla. Rispetto a Montella penso che Sousa abbia molto più carattere: dice le cose in faccia a chiunque, in qualsiasi circostanza».
LEADER. «Io il leader della squadra? Siamo un gruppo senza nomi e proprio questo fa crescere tutti noi. E’ questa la forza che abbiamo. Nello spogliatoio Sousa ci dice sempre di credere in noi stessi, nelle nostre possibilità, che siamo forti e che possiamo battere chiunque».
SINGOLI. Infine due parole anche sui compagni: molto miele soprattutto per Kalinic. «Joaquin? Ha fatto una scelta di vita, pensava fosse il momento di tornare a casa. Come amico sono felice che lui sia felice. Suarez? E’ un giocatore che negli ultimi anni ha sempre giocato per vincere; nello spogliatoio si fa notare perché spesso ci fa ridere. Kalinic? Mi incanta: è un attaccante che si muove molto».

Tag:, ,

Massimiliano Mugnaini

Massimiliano Mugnaini

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.