Lui l'aveva minacciata di morte

Pistoia, inseguita dal marito con un coltello vaga nel bosco di notte per 3 ore

di Redazione - - Cronaca

Stampa Stampa
Arresto per stalking, i casi sono sempre più frequenti

I carabinieri di San Marcello hanno bloccato il violento

PISTOIA – Dramma nella notte sulla montagna pistoiese. Una donna, minacciata con un coltello dal marito tornato a casa ubriaco nella notte, è scappata lasciandosi cadere da una finestra. Poi, dopo aver poi vagato per tre ore nel bosco, inseguita dall’uomo, è riuscita a raggiungere la casa di un’amica: quest’ultima ha allertato i carabinieri che hanno arrestato il violento.

In carcere è finito un albanese di 40 anni, accusato di maltrattamenti in famiglia. La moglie, 30 anni, è stato ricoverata in osservazione all’ospedale, con una prima prognosi di 15 giorni per trauma cranico e traumi e contusioni minori riportate durante la fuga nel bosco, oltre a uno stato di choc.

I militari della stazione di San Marcello Pistoiese sono stati allertati intorno alle 3, quando la donna è riuscita raggiungere l’abitazione dell’amica. In base a quanto ricostruito, tre ore prima era fuggita dalla sua abitazione: il marito, rientrato ubriaco a casa, l’avrebbe minacciata di morte con un coltello a serramanico.

La moglie avrebbe preso tempo rifugiandosi in bagno da dove poi sarebbe riuscita a scappare lasciandosi cadere dalla finestra. Raggiunto il bosco avrebbe vagato poi per ore inseguita dal coniuge, prima di chiedere aiuto all’amica. Dal racconto della vittima sarebbe emerso un quadro di violenze precedenti all’aggressione della notte scorsa, mai denunciate.

Tag:, ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.