Attraverso un decreto del Ministro per lo sviluppo

Canone Rai: si pagherà dal 1 gennaio 2016 (con bolletta Enel) in 6 rate da 16,66 euro ciascuna

di Camillo Cipriani - - Cronaca, Economia, Fisco, Politica, Primo piano, Top News

Stampa Stampa

 

Sede RAI

Sede RAI

ROMA – Si pagherà in 6 rate bimestrali da 16,66 euro l’una, varrà solo per le prime case ma sarà dovuto anche da chi vive in affitto e non in una casa di proprietà. Il testo verrà trasmesso al ministero dello Sviluppo, che dovrà recepirlo sotto forma di decreto entro un mese e mezzo. Da gennaio 2016 dunque il canone Rai entrerà effettivamente nella bolletta elettrica, con un gettito stimato di 2,5 miliardi di euro. Riassumiamo i punti in questione.

RATE – Il canone sarà corrisposto in sei rate, a cadenza bimestrale, così come la frequenza della bolletta elettrica che lo conterrà. Il canone avrà una voce a sé stante esplicitamente segnalata al cliente finale. Il calcolo è presto fatto: 16,66 euro ogni 60 giorni. (Cento euro diviso sei).

PRIMA CASA E AFFITTUARI – Riguarderà soltanto i contratti domestici e sarà destinato ai residenti; quindi proprietari di prima casa o anche locatari.

ESENZIONE – Confermata l’esenzione per gli over 70. Per non pagare è stabilita l’inversione dell’onere della prova; il canone verrà inserito direttamente nella prima bolletta che riceveremo, e solo dopo sarà possibile chiedere di esserne esentati, se si in grado di dimostrare di non possedere alcun apparecchio per la ricezione tv o tablet.

SANZIONI – Nonostante le voci discordanti all’interno della maggioranza e del PD, si va verso la conferma delle sanzioni pari a cinque volte l’importo dovuto per chi evade, quindi 500 euro.

Tag:, ,

Camillo Cipriani

Camillo Cipriani

redazione@firenzepost.it

Commenti (2)

  • calogero

    |

    io non guardo mai la televisione in quanto non sono in possesso di un apparecchio televisivo, dovrei pagare lo stesso la Rai sulla bolletta, ?, mi sembra illogico, io pago solo se consumo, l’ufficio dell’entrate dovrebbe targare gli apparecchi televisivi , e chi e proprietario allora paghera’ la tassa , o pure fare dei controlli nelle abitazioni dei residenti , o affittuari e controllare se un cittadino si serve del servizio rai, a me mi sembra che con queste leggi impositori e un abuso. chiedo che vengano fatti i dovuti controlli .

    Rispondi

  • cinzia

    |

    Perche non oscurate i canali rai visto che è una tv a pagamento ed avere la scelta di non pagare ? Perché poi la rai fa tante pubblicità negli intervalli ? Da quante parte deve prendere soldi ? Cosi prende soldi dai contribuenti e dalle pubblicita. Allora che metesse libero arbitrio o canone o pubnlicita o oscurare a chi non vuol pagare e vedere i canali rai.

    Rispondi

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.