La lettera indica come pagare e porre rimedio

Fisco: in arrivo altre 65.000 lettere e avvisi per dichiarazione Iva omessa o scorretta

di Paolo Padoin - - Cronaca, Economia

Stampa Stampa
Agenzia delle Entrate

Agenzia delle Entrate

ROMA – L’ Agenzia delle Entrate continua a inondare di lettere i contribuenti italiani per avvertirli che qualcosa non va nella loro ultima dichiarazione dei redditi. Dopo il mezzo milione di avvisi inviati nelle ultime settimane, adesso tocca a 65.000 contribuenti che hanno dimenticato di presentare la dichiarazione Iva per il 2014, o che l’hanno presentata con errori.  Ci si potrà comunque mettere in regola con il ravvedimento operoso (presentando quindi la dichiarazione dimenticata o quella correttiva entro fine anno) e pagando una mini-sanzione. Se invece il contribuente ritiene di essere già in regola potrà comunicarlo alle Entrate telefonando al numero 848.800.444.

AVVISI – Le lettere inviate dalle Entrate – spiega l’Agenzia in una nota- servono ad avvisare «in anticipo» i contribuenti, della mancanza o degli errori nella dichiarazione, in modo da permettere di «controllare ed eventualmente correggere la propria posizione», assicurandosi «le sanzioni ridotte previste dal ravvedimento operoso».

 

Tag:, ,

Paolo Padoin

Paolo Padoin

già Prefetto di Firenze
paolo.padoin@firenzepost.it

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.