A 60 anni dai convegni di Giorgio La Pira

Firenze, i sindaci di 80 città del mondo a convegno per la pace

di Redazione - - Cronaca, Cultura, Politica

Stampa Stampa
Il sindaco Dario Nardella con l'assessore Nicoletta Mantovani

Il sindaco Dario Nardella con l’assessore Nicoletta Mantovani

FIRENZE – La prossima settimana, dal 5 all’8 novembre, si danno appuntamento a Firenze 80 sindaci di altrettante città da 60 Paesi del mondo. Per confrontarsi sui temi della pace, della cultura, della fratellanza tra i popoli e del dialogo internazionale.

Arriveranno soprattutto da zone di guerra: da Herat in Afghanistan, da Nazareth in Israele, da Kobane in Siria, da Baghdad, da Tunisi a Mogadiscio a Juba, da municipalità della Palestina a quelle degli stati balcanici.

L’evento, dal titolo Unity in diversity, è stato voluto dal sindaco di Firenze Dario Nardella a 60 anni dalla conferenza organizzata nel 1955 dall’allora sindaco di Firenze Giorgio La Pira.

Interverranno anche premi Nobel – come il Quartetto di Tunisi, Shirin Ebadi, Tawakkol Karman, Wole Soyinka e Dario Fo – e personalità dello spettacolo come Tim Robbins. Il forum sarà incentrato sul ruolo che possono assumere gli amministrazioni locali nella promozione del dialogo e della comprensione tra culture, religioni ed etnie diverse. Al termine dell’iniziativa sarà lanciata anche una Carta di Firenze a difesa dell’arte.

Tag:, ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.