Il provvedimento avrà la durata di tre anni

Cinghiali e caprioli: arriva la legge della Regione Toscana per gli abbattimenti. Animalisti all’attacco

di Redazione - - Cronaca, Economia, Politica, Top News

Stampa Stampa
cignaleFIRENZE - E' una legge controversa: chiesta da chi non ne può più delle incursioni e delle devastazioni dei cinghiali, ma osteggiata dagli animalisti che temono una mattanza degli ungulati. E' una legge obiettivo straordinaria, la prima del genere in Italia, che la Regione Toscana ha illustrato attraverso una conferenza stampa dell'assessore Marco Remaschi e del sottosegretario Silvia Velo.

Una legge che avrà una durata di tre anni,per diminuire la densità di cinghiali, caprioli, daini e cervi sul territorio toscano, dove la diffusione dei cosiddetti ungulati è la più alta d'Europa, pari a circa 500 mila capi stimati,con forti danni all'agricoltura e non solo. La proposta di legge sarà domani all'attenzione della Giunta toscana per poi passare all'esame del Consiglio 
per la definitiva approvazione. 

"Lo spirito della legge - ha detto Remaschi - è quello di tutelare concretamente l'agricoltura e l'equilibrio ambientale del territorio. I danni alle coltivazioni agricole provocate dalla presenzasovradimensionata degli ungulati non sono più tollerabili. Non solo, gli ungulati sono i responsabili in Toscana di quasi 1000 incidenti stradali solo quest'anno, in alcuni casi mortali". 

Per questo, ha aggiunto l'assessore, "la proposta di legge che abbiamo scritto si pone a monte di un'azione programmata che dovrà essere seria, ben regolamentata e limitata nel tempo. La legge sarà continuamente monitorata sia perché possa essere applicata nel migliore dei modi, sia per limitare al massimo gli effetti indesiderati".

Le associazioni animaliste, che qualche settimana fa avevano organizzato una manifestazione di protesta davanti al Consiglio regionale, sono pronte a scendere nuovamente in piazza. Aspettano di vedere il testo del provvedimento che sarà trasmesso a Palazzo Panciatichi

Tag:, ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.