Fra una settimana

Papa Francesco a Firenze il 10 novembre 2015, in 52 mila al Franchi. Ecco come cambierà il traffico

di Domenico Coviello - - Cronaca, Reportage

Stampa Stampa
Papa Francesco

Papa Francesco: a Firenze e Prato martedì 10 novembre 2015

FIRENZE – Fra una settimana, martedì 10 novembre, Papa Francesco sarà a Firenze. Allo stadio Franchi, per la Messa delle 15.15 sono attese 52 mila persone, che potranno entrare allo stadio soltanto se munite del pass gratuito rilasciato nelle parrocchie cittadine.

DISABILI E CELIACI – Il dato è emerso dalla conferenza stampa di oggi 2 novembre in cui l’arcivescovo, Giuseppe Betori, ha fatto il punto sullo svolgimento della funzione. Oltre 1.500 fedeli disabili saranno accolti sul terreno dello stadio, il cui manto erboso sarà coperto con un rivestimento apposito. E’ previsto un traduttore nella lingua dei segni, e ci saranno ostie particolari per chi soffre di celiachia.

IL PALCO E LE LETTURE – Sul presbiterio – un palco di quasi 35 metri per 16 e mezzo, insieme all’altare, all’ambone e alla sede -, ci saranno un grande crocifisso del ‘300, probabile opera della bottega dell’Orcagna, e una terracotta di Antonio Berti (1946) che raffigura l’Annunciazione. Le orazioni sono quelle della Messa di San Leone Magno così come proposte nel Lezionario dei Santi: quindi il Siracide 39, 8-14; il Salmo 36; il Vangelo secondo Matteo 16, 13-19, sul primato di Pietro.

Una riproduzione dell'altare costruito dai detenuti per la messa del Papa al Franchi

Una riproduzione dell’altare costruito dai detenuti per la messa del Papa al Franchi

VIABILITA’ E MEZZI PUBBLICI – Dal Comune arriva un appello a tutti i fiorentini. Occorrerà una particolare attenzione alle modifiche apportate alla sosta e alla viabilità, un forte invito ad usare i mezzi pubblici che per l’occasione saranno potenziati e l’appello a modificare gli orari dei propri spostamenti in base al programma della giornata e a controllare la segnaletica che sarà posizionata sulle strade.

MACRO AREE DI TRANSITO – Dato l’evento eccezionale e storico per la città, e in previsione di un grande afflusso di pellegrini sia per seguire la Messa del Papa allo Stadio Artemio Franchi che per salutare il Santo Padre in centro storico, sono state individuate due grandi aree dove sarà modificata la disciplina di transito: l’area estesa Centro Storico e l’area estesa Campo Marte (nella cartina tutto il perimetro compreso all’interno delle aree verdi). All’interno di queste due zone sono state individuate altre due aree dove la presenza dei pellegrini si concentrerà e dove i divieti al transito e alla sosta saranno pressoché totali per motivi di ordine e sicurezza pubblici: l’area ristretta centro storico e l’area ristretta Campo Marte (nella cartina le aree individuate in rosa).

BIGLIETTI PER LO STADIO RIDOLFI – Dato che non è stato possibile rispondere a tutte le richieste delle parrocchie e dei cittadini che si sono rivolti direttamente in Curia, l’Arcidiocesi di Firenze fa sapere che sono ancora disponibili biglietti-pass per la tribuna coperta dello Stadio Luigi Ridolfi. Lì si potrà assistere tramite maxischermo alla messa celebrata da Papa Francesco e lo si potrà salutare al suo decollo verso Roma con l’elicottero, potendolo quindi vedere più da vicino che non allo stadio Franchi. Per avere un biglietto per lo stadio Ridolfi basterà presentarsi presso l’Istituto Salesiano in Via del Ghirlandaio 40 (possibilità di parcheggio interno) mercoledì 4 novembre, giovedì 5 novembre e venerdì 6 novembre in orario 11-13 e 15-19 muniti di un documento di identità.

A PRATO IN 30 MILA – Sono invece attese circa 30 mila persone per l’arrivo di Papa Francesco a Prato, prima di giungere a Firenze, sempre martedì 10 novembre. Il particolare è stato rivelato stamani dal comandante della polizia municipale di Prato Andrea Pasquinelli. Il Papa si recherà con la papamobile in piazza Duomo, dove è previsto che tenga un discorso di circa 15 minuti. Alle 9, poi, si recherà allo stadio per prendere nuovamente l’elicottero e recarsi a Firenze.

Clicca qui per il dettaglio, strada per strada, delle modifiche al traffico

Tag:,

Domenico Coviello

Domenico Coviello

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.