L'udienza il 30 novembre

Arezzo, scomparsa di Guerrina Piscaglia: padre Gratien ricorre contro la sua mancata scarcerazione

di Redazione - - Cronaca

Stampa Stampa
Padre Gratien, Graziano, Alabi al momento dell'arresto giovedì 23 aprile 2015

Padre Gratien, Graziano, Alabi al momento dell’arresto giovedì 23 aprile 2015

AREZZO – E’ fissato al 30 novembre il ricorso in appello di padre Gratien Alabi contro la mancata scarcerazione decisa dal Gip del Tribunale di Arezzo Piergiorgio Ponticelli.

A inoltrare domanda in appello sono stati gli avvocati Francesco Zacheo e Riziero Angeletti, che di recente ha affiancato il collega nella difesa del frate congolese in carcere sei mesi con l’accusa di omicidio volontario nell’ambito delle indagini sulla sparizione di Guerrina Piscaglia il primo maggio 2014.

I legali hanno deciso di ricorrere in appello ritenendo il carcere una misura cautelativa troppo penalizzante per il religioso, chiedendo l’applicazione del braccialetto elettronico e i domiciliari. Il 30 novembre è prevista la decisione in materia mentre il 4 dicembre inizierà il processo a carico di Padre Gratien.

Tag:, ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.