I provvedimenti per assicurare la presenza delle forze dell'ordine

Roma, Giubileo: assunzione di 2.500 nuovi agenti per la sicurezza. E istituzione, dal 17 novembre 2015, del numero unico per l’emergenza: il 112

di Paolo Padoin - - Cronaca, Economia

Stampa Stampa
Alfano a Carmignano, Prato, ha parlato di Pdl e immigrazione

Il ministro Alfano

ROMA – Per l’organizzazione dei servizi di sicurezza a Roma, ma anche nel resto del paese, in vista degli importanti afflussi di persone previsto per il Giubileo si è riunito al Ministero dell’Interno il Comitato nazionale per l’ordine e la sicurezza. Presenti, oltre al ministro dell’Interno Angelino Alfano e vertici delle forze dell’ordine e dei Servizi anche il prefetto di Roma, Franco Gabrielli e il commissario straordinario di Roma, Paolo Tronca.

«Potenzieremo i dispositivi di sicurezza, calibrando l’impiego delle Forze di Polizia, tenendo conto di tutte le variabili possibili, ma facendo in modo che Roma non appaia come una città militarizzata», spiega il ministro dell’Interno Angelino Alfano in una nota al termine del comitato per l’ordine pubblico dedicato al Giubileo.

«Il programma di potenziamento delle Forze di Polizia – continua Alfano – sia nella capitale che nelle altre città interessate, prevede, in particolare:
– l’assunzione straordinaria di 2.500 unità delle Forze di Polizia (1.050 Polizia di Stato, 1.050 Carabinieri e 400 Guardia di Finanza);
– l’assegnazione, già da questo mese, di oltre 1.100 unità delle Forze di Polizia agli uffici operanti nell’area della Capitale (640 Polizia di Stato, 388 Carabinieri e 169 Guardia di Finanza);

– l’assegnazione di ulteriori unità della Polizia di Stato alle Questure di Ancona, Foggia, Padova e Perugia dove sono ubicati importanti luoghi di culto.

NUMERO UNICO 112 – Per rafforzare ulteriormente il coordinamento tra le diverse Forze di Polizia, sarà istituito il Numero Unico di Emergenza 112 NUE per la provincia di Roma che sarà attivo dal prossimo 17 novembre, relativamente ai numeri 115 e 118 e, dal prossimo 1° dicembre, anche per i numeri di emergenza 112 e 113».

«A seguito di un’attenta ricognizione e di una puntuale analisi – ha sottolinea Alfano – abbiamo individuato diversi settori di intervento intorno ai quali sarà approntato un piano di sicurezza anche in vista dell’elevato afflusso di fedeli. Questo consentirà di rafforzare il livello di sicurezza dei luoghi interessati alle iniziative giubilari, aumentando anche il livello di percezione della sicurezza da parte dei cittadini».

Tag:, ,

Paolo Padoin

Paolo Padoin

già Prefetto di Firenze
paolo.padoin@firenzepost.it

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.