Manifestazione dei lavoratori a Firenze: oltre mille in corteo

Firenze, commercio: malgrado lo sciopero alcuni supermercati aperti (video)

di Paolo Padoin - - Cronaca, Primo piano

Stampa Stampa

FIRENZE – Per tanti cittadini l’annuncio dello sciopero nazionale nel settore della grande distribuzione per tutta la giornata di oggi 7 novembre sembra aver consigliato di anticipare gli acquisti ed evitare di trovarsi senza la possibilità di fare la spesa.

Così, mentre è in corso in centro a Firenze, davanti alla prefettura, la manifestazione dei lavoratori Firenzepost ha curiosato davanti a qualche grande magazzino, scoprendo che, ad esempio, i supermercati Esselunga in via Masaccio e viale De Amicis erano aperti, ma non erano molti i clienti che entravano per acquistare la merce esposta. Proprio perché, probabilmente, i consumatori si sono organizzati in modo da diverso per «aggirare» il possibile caos nel giorno dello sciopero.

Sciopero nei supermercati, corteo a Firenze

Sciopero nei supermercati, corteo a Firenze

La mobilitazione di oggi riguarda in tutta Italia 500 mila lavoratori della grande distribuzione organizzata, della distribuzione cooperativa e del commercio al dettaglio. La protesta, con lo slogan «Fuori Tutti», è stata proclamata per lo stallo negoziale ai tavoli per il rinnovo contrattuale, atteso da oltre 23 mesi. Oltre allo sciopero sono previsti anche presidi unitari davanti ai principali centri commerciali delle città e, in mancanza di risposte, è già in programma una nuova giornata di sciopero unitario per il 19 dicembre.

AGGIORNAMENTO ORE 14.53

Oltre mille lavoratori del comparto distribuzione, ma il loro numero è in aumento, si sono recati al presidio di protesta e al corteo in centro a Firenze. Con striscioni e palloncini colorati hanno manifestato in via Cavour, davanti alle sedi di prefettura e Consiglio regionale a sostegno «di un negoziato – hanno spiegato – che non abbia come unico obiettivo quello di colpire il costo del lavoro: tagliare salari e diritti non è accettabile per le aziende private, lo è ancor meno per le Cooperative, anche per i loro valori fondanti, tra i quali la difesa dell’occupazione, del salario e dei diritti dei propri collaboratori». In Toscana sono 20 mila i lavoratori della grande distribuzione organizzata e più di 10 mila quelli della cooperazione.

Tag:, ,

Paolo Padoin

Paolo Padoin

già Prefetto di Firenze
paolo.padoin@firenzepost.it

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.