Effetti positivi attribuiti al Jobs Act

Lavoro, Inps: in 9 mesi del 2015 1,7 milioni di assunzioni. Oltre 370.000 posti in più rispetto al 2014

di Paolo Padoin - - Cronaca, Economia

Stampa Stampa

lavoroROMA – L’Inps ha pubblicato i dati dell’Osservatorio sul precariato dai quali risulta che nei primi 9 mesi del 2015 si sono registrate oltre 1,7 milioni di assunzioni a tempo indeterminato (comprese le trasformazioni di rapporti a termine e di apprendisti) a fronte di 1,2 milioni di cessazioni (+469.000 rapporti di lavoro stabili). Rispetto allo stesso periodo 2014 (+98.046 posti) si registra una variazione positiva per 371.347 posti. In particolare gli assunti a tempo indeterminato con gli sgravi contributivi previsti dalla legge di stabilità per quest’anno sono stati oltre 906.000 (703.890 nuove assunzioni e 202.154 trasformazioni di contratti a termine).

Tra gennaio e settembre 2015 i nuovi rapporti di lavoro subordinato (esclusi i lavoratori pubblici, i domestici e gli operai agricoli) nel complesso sono stati 4,09 milioni a fronte di 3,49 milioni di cessazioni di rapporti di lavoro (con un saldo positivo di 599.000 unità).

Per i nuovi rapporti di lavoro a tempo indeterminato (1.330.964) nei primi 9 mesi dell’anno si registra un +34% sullo stesso periodo del 2014 mentre per le trasformazioni di contratti a termine (306.894) si segnala un +17,7%. Per le trasformazioni di contratti di apprendistato (64.258) si registra un +20% sullo stesso periodo del 2014 mentre per le cessazioni di rapporti a tempo indeterminato l’aumento è stato del 2,1%.

Tag:, ,

Paolo Padoin

Paolo Padoin

già Prefetto di Firenze
paolo.padoin@firenzepost.it

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.