Venerdì 13 e sabato 14 alle 20

Opera di Firenze: Michele Mariotti dirige il «Requiem» di Fauré

di Roberta Manetti - - Cronaca, Cultura

Stampa Stampa
Michele_Mariotti_1-_940x440

Il Maestro Michele Mariotti

FIRENZE – All’Opera di Firenze Michele Mariotti dirige l’Orchestra e il Coro del Maggio Musicale Fiorentino nel bellissimo «Requiem» di Gabriel Fauré (1845-1924). In programma anche la Sinfonia n. 9 in do maggiore D. 944 “La grande” di Franz Schubert (1797-1928).

Fauré compose il suo «Requiem op. 48 per soli, coro, organo e orchestra» tra il 1886 e il 1887, in memoria del padre, morto a Tolosa nel 1885, e fu eseguito per la prima volta alla Madeleine, nel 1888, dopo che era morta anche la madre del compositore. Sempre alla Madeleine viene eseguito di nuovo nel 1924 per i funerali dell’autore.

Colpisce nel «Requiem» di Fauré la volontà di ignorare i modelli predominanti che mettono molto in risalto il «Dies irae», musicandolo con toni drammatici. Qui è invece assente ogni violenza e ogni contrasto e il «Dies irae» non è musicato affatto; si direbbero prevalere sentimenti di rassegnazione e di abbandono, col pensiero concentrato sull’idea dell’eterno riposo.

A questo delicato capolavoro segue la grandiosa Sinfonia n. 9 di Franz Schubert, data per perduta e poi riscoperta da Robert Schumann; fu diretta la prima volta da Felix Mendelssohn il 21 marzo 1839.

Opera di Firenze (Piazzale Vittorio Gui 1 / Viale Fratelli Rosselli)

Venerdì 13 e sabato 14 novembre, ore 20

Biglietti da 10 a 50 euro; orari biglietteria e venfita diretta sul sito dell’Opera di Firenze

Tag:, ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.