Sempre più ridotte le risorse per la gestione del personale

Stabilità: Renzi taglia sulla sicurezza. Agli agenti un aumento di soli 9 euro lordi al mese

di Paolo Padoin - - Cronaca, Economia, Politica

Stampa Stampa

renzi-alfano-

ROMA – I tagli e i risparmi lineari previsti dalla manovra 2016 si fanno già sentire ancor prima di essere stati definitivamente varati. Per quanto concerne, ad esempio, le retribuzioni delle Forze di polizia, qualcuno ha calcolato che in busta paga spetterebbero a ciascun operatore, in media,  9 euro lordi di aumento al mese. Altri, più ottimisti, si fa per dire, calcolano un aumento di 14 euro. Sempre al lordo.

SICUREZZA-  In ogni caso, per gli operatori della sicurezza – agenti di polizia, carabinieri, finanzieri – il rinnovo del contratto porterà sprattutto amarezze. «Non possiamo accettare – hanno concordemente affermato i leader dei sindacati confederali – che le regole dello Stato di diritto vengano aggirate con stanziamenti sufficienti si e no por l`acquisto di un panino imbottito al mese». C`è un gran malumore, tra le divise. Dopo anni di stanziamenti sempre più miseri, per loro come per il resto della Pubblica amministrazione, e una lunga vacanza contrattuale, è giunta una sentenza della Corte Costituzionale che intima al governo di rinnovare i contratti.

RINNOVO –  «Il governo ne ha preso atto e non poteva fare altrimenti», dice Daniele Tissone, segretario della Silp-Cgil. «Ma si muove in evidente malavoglia, tanto è vero che ha stanziato appena 74 milioni di euro per gli aumenti. Se li andiamo a dividere por i 450mila operatori del comparto, significa al massimo un aumento mensile da 14 euro. Quello che ci fa rabbia, però, è che con lo stesso provvedimento si stanziano 83 milioni di euro, 9 più che per noi, per pagare i soldati di strade sicure e quelli della Terra dei fuochi». Il sindacalista si riferisce agli stanziamenti previsti per l’ulteriore proroga della partecipazione dei militari alle operazioni di sicurezza nelle principali città e nella Terra dei Fuochi.

ORGANICI – Ma non si tratta soltanto di questione economica. È tempo di tagli e di dimagrimento, si sa, ma anche agli organici delle forze di polizia è stato imposto un digiuno forzato. Si è alla vigilia della chiusura di centinaia di piccoli posti di polizia. E non c`è da meravigliarsi, considerando che rispetto a qualche anno fa ci sono 45mila operatori in meno. Se ogni anno ne vengono assunti  2500 (questo il contingente straordinario preannunciato dal Ministro Alfano in vista del Giubileo), ne vanno in pensione il doppio.

ROMA – A Roma, secondo dati dei sindacati di polizia, tra il 2001 e il 2014 la popolazione è cresciuta del 13%, il che significa un aumento di 5OOmila residenti, ma di contro la questura ha ridotto i suoi organici del 26%. Forse erano troppi prima, ma adesso sono diventati pochi. Ricorda sempre Tissone: «A Ostia, c`è in servizio 1 agente ogni 1000 abitanti. Al Casilino va anche peggio: 1 agente ogni 2560 abitanti».

INTERNO – Anche nella legge di Stabilità si prevedono 491 milioni di euro in meno, rispetto al passato, per le spese del ministero dell`Intemo. Mancheranno fondi per la gestione di caserme, per i reparti di prevenzione del crimine, per l`Arma, e anche per la Direzione investigativa antimafia. Insomma un quadro pesantemente negativo che allarma i sindacati, che hanno in animo di continuare a mobilitarsi e a manifestare per ottenere quanto ritengono necessario per la soddisfazione degli operatori e per la corretta gestione di un bene così essenziale come la sicurezza. Che non merita di essere sacrificata rispetto ad altre esigenze della politica centrale e locale. È quest’ultima sicuramente che deve fare passi indietro e sopportare i tagli e i sacrifici maggiori, ma da che mondo è mondo i politici sono gli ultimi che rinunciano ai loro molti e  talvolta ingiustificati privilegi.

Paolo Padoin

Paolo Padoin

già Prefetto di Firenze
paolo.padoin@firenzepost.it

Commenti (1)

  • Pierluigi

    |

    L’aumento? Una vergognosa ed offensiva elemosina.
    Altro che guardie del corpo!

    Rispondi

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.