Svolta nell'inchiesta

Vatileaks 2: i giornalisti Gianluigi Nuzzi ed Emiliano Fittipaldi indagati in Vaticano

di Redazione - - Cronaca

Stampa Stampa
Città del Vaticano

Piazza San Pietro a Roma

ROMA – A meno di una settimana dall’uscita nelle librerie di «Avarizia» e «Via crucis», e nel giorno seguente la visita a Firenze e Prato di Papa Francesco, i reporter Emiliano Fittipaldi, autore del primo libro, e Gianluigi Nuzzi, autore del secondo, risultano essere stati messi sotto inchiesta dalla magistratura dello Stato del Vaticano.

Lo rende noto padre Lombardi, direttore della sala stampa della Santa Sede, spiegando che la gendarmeria vaticana, nella sua qualità di polizia giudiziaria, aveva segnalato alla magistratura l’attività svolta dai due giornalisti a titolo di possibile concorso nel reato di divulgazione di notizie e documenti riservati.

«Nell’attività istruttoria avviata – è precisato in una nota – la magistratura ha acquisito elementi di evidenza del fatto del concorso in reato da parte dei due giornalisti, che a questo titolo sono ora indagati». Sono all’esame degli inquirenti  anche alcune altre posizioni di persone «che per ragioni di ufficio potrebbero aver cooperato all’acquisizione dei documenti riservati in questione».

«Quando il giornalismo d’inchiesta scoperchia scandali e segreti che il potere, anche quello temporale del Vaticano, vuole tenere nascosti – è il commento a caldo di Emiliano Fittipaldi -, quel potere si difende contrattaccando. Ma è un rischio che fa parte del mio mestiere».

 

Tag:,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.