Un'amichevole difficile per gli azzurri di Conte

Belgio-Italia (stasera alle 20,45, diretta su Rai1), test per l’Europeo. E per ricordare la strage dell’Heysel

di Ernesto Giusti - - Sport

Stampa Stampa
Eder, punta azzurra in tandem con Pellè

Eder, punta azzurra in tandem con Pellè

FIRENZE – Antonio Conte sembra sempre più intenzionato a schierare un’Italia con il modulo 4-4-2 nell’amichevole in programma stasera (ore 20,45, diretta su Rai1) a Bruxelles contro il Belgio, la nazionale al primo posto secondo il Ranking Fifa. Una nazionale con giocaori di grande valore, anche di mercato, a cominciare da De Bruyne, Naninggolan,Witsel, Hazard. Così l’Italia scenderà in campo con questa formazione: Buffon tra i pali, linea difensiva formata da Darmian, Bonucci, Chiellini e De Sciglio (escluso quindi Barzagli), un centrocampo affidato a Marchisio e Parolo con Florenzi a destra e Candreva a sinistra e l’attacco formato dalla coppia Pellè-Eder.

HEYSEL – Che partita verrà fuori? Da un lato il Belgio che vuole festeggiare lo storico primato nel ranking Fifa, dall’altro un’Italia che vuole dimostrare che non merita il 13esimo posto che gli assegna la classifica della Federazione internazionale. In realtà l’amichevole è un test molto importante in chiave Europei anche se mancano ancora tanti mesi alla kermesse continentale in programma a giugno in Francia. Una partita particolare, anche per il ritorno nello stadio dell’Heysel – oggi “Re Baldovino” – teatro 30 anni fa di una grande tragedia ed ecco perché oggi il calcio azzurro, da Tavecchio ai calciatori, ha ricordato le vittime di quella maledetta finale di Coppa dei Campioni del 1985 tra Juventus e Liverpool.

BELGIO – Conte, nella conferenza stampa della vigilia ha spiegato: “Ci aspetta una bella partita, importante, contro una squadra che oggi è una delle favorite per la vittoria degli Europei. Il Belgio ha giocatori di grande talento, è arrivato terzo al recente Mondiale U17, onore a loro che sono riusciti a crearsi in poco tempo un serbatoio dalle giovanili alla prima squadra. C’e’ dietro un movimento ricco. Da noi, in Italia, è difficile coinvolgere i club professionistici. Noi dobbiamo insistere con le scuole calcio, monitoriamo costantemente tutte le Under, ma è difficile per una realta’ come la nostra portare avanti un progetto simile a quello del Belgio, che in pochi anni da 67esino è diventato numero uno al mondo”.

AZZURRI – E ancora: “Nelle ultime due partite hanno fatto benissimo Verratti, Parolo e anche Soriano, Montolivo e Florenzi contro la Norvegia. Sono test importanti e servono a non sbagliare le scelte per avere una rosa di 23 che possono sopportare un Europeo o un Mondiale. La scelta è fondamentale, fa tanto, forse tutto”. Accanto a Conte, Gigi Buffon: “Noi abbiamo una grande storia – sottolinea il portiere – e mi auguro che stiamo costruendo qualcosa di importante per il presente ed anche per dare seguito a questa storia. Stimiamo molto il Belgio che, giocando in casa, fara’ il possibile per renderci la vita complicata, ma anche noi vogliamo fare bella figura. Non so se questo gruppo sia più coeso o meno rispetto a qualche anno fa, non sta a me percepirlo. Certo che quando c’e’ unita’ di intenti, serietà nel lavoro, desiderio di volersi migliorare sempre e cercare di perfezionare il più piccolo automatismo, questo fa sì che si crei una sintonia migliore”. Al di la’ del risultato, Conte aspetta risposte precise: “Stiamo preparando un Europeo – sottolinea – e siamo alla vigilia di una gara importante, ci vogliamo testare anche con i migliori. Cercheremo di fare del nostro meglio, qualsiasi cosa accada non dovremo nè esaltarci nè abbatterci, ma capire cosa stiamo facendo, dove stiamo arrivando e cosa possiamo fare”.

Probabili formazioni

Belgio (4-2-3-1): Mignolet; Alderweild, Denayer, Lombaerts, Vermaelen; Nainggolan, Witsel; Ferreira-Carrasco, De Bruyne, Hazard,; Benteke. (a disp: Gillet, Sels, Verthongen, Meunier, Mirallas, Dembelè, Kums, Depoitre, Lukaku, Batshuayi)   All.: Wilmots.

Italia (4-4-2): Buffon; Darmian, Bonucci, Chiellini, De Sciglio; Florenzi, Marchisio, Parolo, Candreva; Pellè, Eder (a disp: Perin, Sirigu, Padelli, Acerbi, Astori, Barzagli, De Silvestri, Bonaventura, Gabbiadini, Montolivo, Giaccherini, Soriano, El Shaarawy, Okaka, Zaza). All.: Conte.

Arbitro: Szymon Marcianiak (Polonia)

 

 

Tag:, , ,

Ernesto Giusti

Ernesto Giusti

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.