Teme ripercussioni sui musulmani

Firenze: Izzedin Elzir, presidente delle comunità islamiche d’Italia, condanna senza se e senza ma la strage di Parigi

di Redazione - - Cronaca

Stampa Stampa
L'Imam Izzedin Elzir

L’Imam di Firenze e presidente dell’Ucoii, Izzedin Elzir

FIRENZE – L’imam di Firenze, Izzedin Elzir, condanna senza se e senza ma la strage di Parigi. Infatti afferma: “Questi atti terroristici colpiscono l’Islam. E’ una bestemmia usare il nome di Dio invano per uccidere un’altra
vita umana. Il Corano dice che chi uccide una persona è come abbia ucciso tutta l’umanità”.

Elzir è anche presidente dell’Ucoii, l’Unione delle comunità islamiche italiane e in questa veste lancia un appello:  “Il mio invito ai miei concittadini non musulmani è veramente di non cadere nella trappola di questi estremisti che vogliono che noi viviamo nella paura, costruire muri e barriere, invece noi dobbiamo costruire ponti di dialogo e di confronto, più che mai in questi momenti difficili”.  Izzedin Elzir ha poi riferito di aver invitato la comunità islamica italiana a partecipare ai diversi sit-in che si fanno davanti al consolato francese nelle diverse città italiane. E stamani anche i musulmani hanno partecipato al presidio a Firenze in piazza Ognissanti.

“Il mio primo pensiero – aveva esordito Izzedin Elzir – è un abbraccio e una solidarietà a tutto il popolo francese, ma direi a tutta l’umanità perché questi criminali hanno colpito la Francia ma  hanno colpito anche tutta l’umanità”.

Tag:, ,

Commenti (1)

  • Raffaele

    |

    Imam Izzedin Elzir: Con gioia ho appreso la notizia del concordato con il Sindaco di Firenze Dario Nardella di predicare nella moschea in lingua italiana, la lingua di Dante. Lei ha dichiarato: “Qui c’e’ la nostra lingua, la nostra cultura, la nostra Carta”. Con questa dichiarazione viene in mente l’introduzine del Grande Papa San Giovanni Paolo II all’Italia e al mondo: “Io parlo la vostra, la nostra lingua italiana, e se mi sbaglio mi corriggerete”.
    Lei e’ in prima fila contro l’estremismo islamico, come ha detto il re Abdulla II della Giordania ai suoi Imam.

    Il Corano non e’ altro che una “narrazione, storia” di eventi e di personaggi del Vecchio e del Nuovo Testamento: Abramo, Mose’ e la Torah, Noe’, i Profeti, la Vergine Maria, GESU” e il VANGELO, SONO MENZIONATI CENTINAIA DI VOLTE NEL CORANO.
    LEGGENDO IL CORANO SI VEDE CHE L’ISLAM E’ INSEPARABILE DAL VECCHIO E DAL NUOVO TESTAMENTO, E’ UNA PROCLAMAZIONE DEL VECCHIO E DEL NUOVO TESTAMENTO. IL PROFETA MAOMETTO DICE ESPRESSAMENTE: ” IO SONO UN MESSAGGERO DEI MESSAGGERI VENUTI PRIMA DI ME.” (sURA III, I44). IL CORANO GLORIFICA aBRAMO, mOSE’, LA TORAH, GESU’ E IL VANGELO COME “lUCE E GUIDA PER LE GENTI”.

    pERCIO’ GLI EBREI E I CRISTIANI NON SONO “INFEDELI” DA ESSERE UCCISI PERCHE’ NON CREDENTI.

    iMAM iZZEDIN ELZIR, FACCIA UN GRANDE FAVORE ALLA COMUNITA’ ISLAMICA E GIUDEO-CRISTIANA SPIEGHI E CHIARIFIGHI QUESTA LETTURA DEL CORANO AI SUOI FRATELLI ISLAMICI E CRISTIANI

    PACE, SHALOM, SALAAM
    RAFFAELE (MEDICINA DI DIO)

    Rispondi

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.