Avvertimento ai potenziali destinatari

Fisco: attenti alle false mail di Equitalia

di Camillo Cipriani - - Cronaca, Top News

Stampa Stampa
Equitalia, società di riscossione

Equitalia, società di riscossione

ROMA – Nuova puntata delle truffe online mascherate da comunicazioni fiscali. Dopo le false mail dell’Agenzia delle Entrate che nascondevano virus o che promettevano rimborsi col solo scopo di installare un malware, ecco ora la mail da un falso dominio di Equitalia che invita a cliccare su un link per scoprire quale presunto problema si ha con l’Agenzia delle Entrate o con l’Inps. Ma una volta cliccato si rischia di venire depredati di informazioni personali e anche di soldi.

MAIL – Fate «attenzione alle mail su avvisi di pagamento perché sono una truffa». È il monito lanciato da Equitalia in riferimento alle continue mail che arrivano «di segnalazioni di e-mail truffa, con mittente fatture gruppo equitalia.it, equitalia sanzioni.it, servizio equitalia.it, noreply equitalia.it o simili, contenenti presunti avvisi di pagamento di Equitalia e che invitano a scaricare file o a utilizzare link esterni».

EQUITALIA – Equitalia informa quindi che «ha avuto conferma dal Cnaipic (Centro nazionale anticrimine informatico per la protezione delle infrastrutture critiche), l’unità specializzata della Polizia Postale, che in questi giorni è in atto una nuova campagna di phishing, cioè di tentativi di truffa informatica architettati per entrare illecitamente in possesso di informazioni riservate». «Equitalia è assolutamente estranea all’invio di questi messaggi e raccomanda nuovamente di non tenere conto della e-mail ricevuta e di eliminarla senza scaricare alcun allegato».

GENOVA – E’ accaduto in particolare a Genova, tanto che il Secolo XIX ha messo sull’avviso i suoi lettori: “In poche settimane, a Genova, sono quasi un centinaio le vittime di questa nuova frontiera di truffe via internet. Una mail di falso dominio Equitalia, l’invito a cliccare su un link per scoprire il problema con l’agenzia delle Entrate, oppure con l’Inps, e a risolverlo. Ma è proprio chi ha seguito il consiglio che è rimasto bidonato: ha perso l’identità on line e tutto quello che ne consegue, nella migliore delle ipotesi. Oppure denaro, molto denaro. Succhiato via dai conti correnti dai burattinai della rete”.

Quindi attenti alle false mail, Equitalia manda soltanto graziosi avvisi di accertamento a domicilio per posta.

Tag:, ,

Camillo Cipriani

Camillo Cipriani

redazione@firenzepost.it

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.