Massimo livello di allerta anche nella capitale belga

Terrorismo, Bruxelles: annullata l’amichevole Belgio – Spagna per paura di attentati. Terrorista in fuga

di Paolo Padoin - - Cronaca, Politica, Sport

Stampa Stampa
stadio-Re-Baldovino-di-Bruxelles

stadio-Re-Baldovino-di-Bruxelles

BRUXELLES – La partita amichevole di calcio tra Belgio e Spagna e’ stata annullata a causa dell’innalzamento dell’allarme terrorismo, dal secondo al terzo livello in una scala di quattro, a Bruxelles e in tutto il territorio belga. La decisione è arrivata dopo la mezzanotte, al termine di una lunghissima giornata (di ieri 16 novembre)  di trattative tra le due federazioni calcistiche. Nel pomeriggio sembrava chiaro che l’orientamento comune fosse quello di giocare comunque, malgrado imponenti misure di sicurezza.

In quel momento, l’opinione unanime degli organizzatori era “non cedere alla psicosi” e permettere ai circa cinquantamila spettatori, di cui cinquemila tifosi spagnoli, di godersi la partita. A tardissima sera la svolta: il centro crisi del Ministero dell’Interno esprime, via Twitter, “la raccomandazione ad annullare la partita”. Per il sito del quotidiano ‘Le Soir’, questo messaggio indica subito che il match è stato cancellato.

L’incertezza dura pochi minuti: sempre via Twitter le due federazioni calcistiche, prima quella belga e poi quella spagnola, confermano subito che non si gioca. Quindi niente sfida stellare tra i Red Devils, primi nel ranking mondiale Fifa, e i campioni d’Europa uscenti della ‘Roja’. Nel chiedere l’annullamento, il Centro di crisi ricorda che Salah Abdeslam, sospettato di aver partecipato all’organizzazione e all’esecuzione degli attacchi di venerdì sera è ancora ricercato. Ed è tuttora considerato pericoloso.

In Italia invece si gioca regolarmente, in una Bologna blindata, l’amichevole Italia – Romania.

Tag:, ,

Paolo Padoin

Paolo Padoin

già Prefetto di Firenze
paolo.padoin@firenzepost.it

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.