Scoperto dai carabinieri

Firenze, maxi multa da autovelox: per non pagarla simula il furto dell’auto, denunciato

di Redazione - - Cronaca

Stampa Stampa
Autovelox

Autovelox in azione

FIRENZE – Pizzicato da un autovelox mentre sfrecciava molto oltre il limite di velocità sulla superstrada Fi-Pi-Li, ha denunciato il furto della propria auto ai carabinieri.

Un maldestro tentativo di non pagare la multa, molto salata: pari a 700 euro più il ritiro della patente. Per questo un uomo, 50enne, libero professionista di Bagno a Ripoli, è stato denunciato dai militari stessi.

Quando si è visto recapitare a casa il verbale con la sanzione ha pensato di recarsi nella più vicina stazione dei carabinieri, dove ha raccontato che un mese prima gli era stata rubata l’auto, nella zona dell’Isolotto, ma che non aveva denunciato la cosa perché l’aveva ritrovata dopo sole due ore.

I militari, insospettiti dal racconto, hanno effettuato accertamenti sulle celle agganciate dal cellulare del 50enne, dai quali è emerso che all’ora in cui l’autovelox ha scattato la foto lui non si trovava all’Isolotto, dove aveva raccontato di essere, ma trovava proprio sulla superstrada, nei pressi di Lastra a Signa.

Tag:, , ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.