Dati dell'Osservatorio sicurezza Vega Engineering

Toscana, incidenti mortali sul lavoro in aumento del +47,5% in 9 mesi

di Redazione - - Cronaca

Stampa Stampa
Nuovo incidente sul lavoro, questa volta a Empoli

Nuovo incidente sul lavoro, questa volta a Empoli

FIRENZE – In Toscana le vittime di incidenti mortali sul lavoro da gennaio a settembre 2015 sono state 59, in netto aumento rispetto allo stesso periodo del 2014: sono stati 19 i decessi in più.

Il bilancio, secondo i dati dell’Osservatorio sicurezza di Vega Engineering, sale ad 84 morti bianche contando anche gli infortuni mortali «in itinere», avvenuti, cioè, nel tragitto che il lavoratore deve compiere per recarsi (o tornare dal) posto di lavoro.

Nella triste graduatoria delle morti bianche la Toscana è al terzo posto dopo la Lombardia (94 decessi) e la Campania (62).

Firenze è la provincia più colpita con 18 vittime, seguita da Pisa (14), Lucca (12), Grosseto (10), Arezzo (9), Livorno (8), Siena (5), Massa Carrara (4) Prato e Pistoia (2). L’incidenza della mortalità rispetto alla popolazione in Toscana arriva a 37,9 ed è al di sopra della media nazionale (27,9): Grosseto fa registrare un indice di 96,2 ed è quarta in Italia per fattori di rischio di mortalità.

La manifattura è il settore più toccato dal fenomeno, con 9 decessi, seguito da costruzioni e commercio (7 vittime in ciascun settore). La maggior parte delle vittime aveva un’età compresa tra i 50 e i 59 anni.

Tag:

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.