La Consulta sicurezza: aumenti ridicoli da 10 euro lordi al mese

Legge di stabilità 2016: il Senato vota la fiducia. Nessun aumento alle Forze dell’ordine che protestano

di Paolo Padoin - - Cronaca, Economia, Politica

Stampa Stampa
La Consulta sicurezza

La Consulta sicurezza

ROMA – Via libera del Senato alla fiducia posta dal governo sul maxiemendamento alla legge di Stabilità. I voti a favore sono stati 164, i voti contrari 116, gli astenuti 2.Con l’approvazione del ddl di bilancio, dopo la riunione del Consiglio dei ministri per la nota di variazione al bilancio, la manovra passerà all’esame, in seconda lettura, della Camera.

SICUREZZA – Ma le Forze dell’ordine protestano contro il Governo: “Il comma 246 del maxiemendamento alla legge di stabilità su cui oggi il governo Renzi ha posto la fiducia al Senato contiene le medesime ridicole cifre per i rinnovi contrattuali delle forze di polizia e dei vigili del fuoco, meno di 10 euro lordi al mese. Chiediamo un urgente cambio di direzione sul personale in divisa, prima che sia troppo tardi”. Lo afferma la Consulta Sicurezza, l’organismo che riunisce i sindacati autonomi Sap (Polizia di Stato), Sappe (Polizia Penitenziaria), Sapaf (Corpo Forestale) e Conapo (Vigili del Fuoco).

“Con il terrorismo alle porte – dicono i segretari generali Gianni Tonelli (Sap), Donato Capece (Sapaf), Marco Moroni (Sapaf) e Antonio Brizzi (Conapo) – il premier Renzi ed i ministri Alfano, Orlando e Martina continuano ad ignorare le esigenze di specificità del personale in uniforme. A noi è richiesto di servire i cittadini anche al prezzo della vita e non ci tireremo indietro ma un governo che ci omologa al normale pubblico impiego sbaglia. I poliziotti, i penitenziari, i forestali ed i vigili del fuoco non potranno dimenticarsi di un governo che li vuole utilizzare solo come ‘carne da macello'”.

“Ha pienamente ragione la consulta sicurezza. I principali sindacati delle forze di polizia denunciano la politica ipocrita di Renzi che nega ogni mezzo a chi deve difendere la nostra sicurezza”. Lo ha detto il vicepresidente del Senato, Maurizio Gasparri.”Siamo a proposte risibili e offensive – ha attaccato ancora l’esponente di Fi – scaturite dal diniego delle nostre proposte presentate al Senato alla legge di stabilità. Abbiamo avanzato una precisa proposta in otto punti oggi come consulta sicurezza di Forza Italia e ci aspettiamo che Renzi esegua queste indicazioni che rappresentano il minimo indispensabile da fare per garantire contratti decenti alle forze di polizia e misure urgenti per tutelare la sicurezza dei cittadini. Più che un confronto ci aspettiamo una rapida attuazione da parte di un governo, che è insensibile e al Senato, nel dibattito sulla legge di stabilità, continua a blaterare vanamente mentre l’emergenza dilaga incontrastata”.

Tag:, ,

Paolo Padoin

Paolo Padoin

già Prefetto di Firenze
paolo.padoin@firenzepost.it

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.