Le interviste di Basilea-Fiorentina

Paulo Sousa: la mia squadra ha mostrato grande orgoglio

di Redazione - - Sport

Stampa Stampa
Basilea-Fiorentina, Xhaka lotta con Astori (foto dal sito della Tv svizzera Rsi)

Basilea-Fiorentina, Xhaka lotta con Astori (foto dal sito della Tv svizzera Rsi)

BASILEA – Tira un sospiro profondo, Paulo Sousa. E commenta: “Stasera c’e’ stato un orgoglio tremendo della squadra, che ha avuto la capacità di gestire questa partita, nonostante diverse situazioni non siano state dalla nostra parte. Nonostante le difficoltà siamo stati
bravi a gestire la partita”.

L’allenatore rende il giusto merito alla sua Fiorentina che, seppur in dieci contro undici per oltre un’ora, è riuscita a ottenere un punto che le spiana la strada verso la qualificazione ai sedicesimi di Europa League. Un 2-2 sul quale non mancano i rimpianti, visto che le cose si erano messe bene
grazie al vantaggio di Bernardeschi. La follia di Roncaglia ha lasciato la Fiorentina in dieci, ancora Bernardeschi è riuscito ad andare in gol ma alla lunga l’inferiorità numerica si è fatta sentire.

“Bernardeschi ha fatto due gol, ma ha anche partecipato alle due fasi e sa occupare gli spazi –
l’elogio di Sousa nei confronti dell’attaccante – Stiamo lavorando sul suo ruolo. Ha una predisposizione a migliorare e lavorare per la squadra. Sono molto contento soprattutto
perche’ e’ un giovane”. Ovviamente diverso il giudizio su Roncaglia: “Con lui lavoreremo sul controllo emozionale dove ha evidentemente delle difficoltà, noi vogliamo giocare a calcio
e divertirci”.

Tag:, , ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.