A soli 7 anni Il debutto sul palcoscenico

Morto Luca De Filippo: al Teatro della Pergola di Firenze era atteso a gennaio 2016 (VIDEO)

di Roberta Manetti - - Cronaca, Cultura, Top News

Stampa Stampa

FIRENZE – Anche Firenze piange Luca De Filippo, figlio del grande attore, regista, drammaturgo e poeta napoletano Eduardo. L’attore di teatro è morto oggi 27 novembre dopo una grave e fulminea malattia a Roma, a soli 67 anni. Il 10 novembre scorso De Filippo era stato ricoverato d’urgenza per una discopatia. Durante le visite però si era scoperto che era affetto da un male incurabile.

DEBUTTO ALLA PERGOLA – De Filippo (in alto in un video dal canale Youtube Il Teatro di Eduardo, registrato nel 2014) era in cartellone al Teatro della Pergola con la sua compagnia per portare in scena, dal 12 al 17 gennaio 2016, lo spettacolo «Non ti pago» di Eduardo. A Firenze arrivava spesso, per lo più in questo periodo dell’anno, quando la stagione entra nel vivo, talvolta divertendo il pubblico della notte di San Silvestro. Dopo aver recitato a lungo col padre, nel 1981 aveva fondato una propria compagnia teatrale che debuttò al Teatro della Pergola di Firenze, con la quale scelse di confrontarsi anche con molti dei grandi maestri della storia del teatro: da Molière a Pinter a Beckett, da Scarpetta a Pirandello. Rispetto a Eduardo, ai personaggi Luca aggiungeva un tocco di sottile cattiveria in più, un’ironia disincantata.

Un giovane Luca De Filippo in scena col padre, il grande Eduardo

Un giovane Luca De Filippo in scena col padre, il grande Eduardo

60 ANNI SUL PALCO – Quella di Luca De Filippo è stata una vita intera vissuta sul palcoscenico. Fin da bambino aveva seguito le orme del padre, calcando il palco per la prima volta a soli 7 anni nel ruolo di Peppeniello in «Miseria e nobiltà». Da poco aveva festeggiato i 60 anni in teatro. Durante la sua lunga carriera è riuscito a dimostrare di avere una spiccata personalità e ottime qualità peculiari, pur senza mai smettere di portare avanti e riproporre il lavoro di Eduardo, in alternanza con testi del teatro classico e contemporaneo. Il suo vero debutto avvenne a vent’anni, ne «Il figlio di Pulcinella» di Eduardo con la regia di Gennaro Magliulo, usando lo pseudonimo di Luca Della Porta. Con gli anni si era accentuata la somiglianza fisica col padre, benché certo Luca fosse più in carne, ma anche quando rivisitava Eduardo non gli mancavano gli accenti molto personali.

 

Tag:, ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.