Rumors dalla Spagna potrebbero disturbare il talentuoso numero 10

Fiorentina: il Barcellona vuole Bernardeschi come nuovo Dani Alves. E Vecino rifiuta la maglia azzurra: sono uruguayano

di Ernesto Giusti - - Sport

Stampa Stampa
Federico Bernardeschi: il Barcellona comincia a fargli una corte spietata

Federico Bernardeschi: il Barcellona comincia a fargli una corte spietata

FIRENZE – Ricomincia la solfa: la Fiorentina è sotto attacco. Stavolta per Bernardeschi. Si dice che il Barcellona sia dispospo a spendere cifre folli pur di avere il gioiello viola con la maglia numero 10. E’ vero che proprio Bernardeschi firmò i due gol con i quali i blaugrana vennero battuti nell’amichevole d’estate a Firenze, ma è altrettanto vero che, da allora, il giocatore è cresciuto molto, soprattutto tatticamente: al punto da far sussurrare ai dirigenti spagnoli che potrebbe essere il sostituto ideale di Dani Alves. Il problema? Che le voci insistenti in arrivo dalla Spagna, amplificate da altre interessate sirene (soprattutto inglesi e tedesche) potrebbero disturbare il clan viola, in questo momento lanciatissimo in campionato nonostante il pareggio in trasferta con il Sassuolo.

Si tratta di un vecchio giochino mediatico: mettiamo pressione, creiamo instabilità… Bernardeschi è un ragazzo con la testa sulle spalle, ha già firmato il contratto lungo con la Fiorentina e non si farà distrarre o ammaliare. Certo è che la società dovrà fare di tutto per metterlo al riparo da tempeste mediatiche disturbatrici. Perchè la squadra è tornata ad
allenarsi oggi dopo un giorno di riposo per preparare il prossimo impegno al Franchi con l’Udinese. Ma i rumors spagnoli tenere banco. Secondo quanto riportato dal ‘Mundo Deportivo’, il club catalano avrebbe messo nel mirino cinque giovani talenti fra i quali Bernardeschi. E ai microfoni di Radio Blu il dirigente blaugrana Ariedo Braida, presente a Basilea per la partita di Europa League, ha risposto: ”Ero in Svizzera perché lavoro per il Barcellona e conosco bene il direttore sportivo del Basilea. Bernardeschi? E’ un ottimo giocatore, bravo, è una fortuna che nel calcio italiano ci siano ancora talenti così”.

Matias Vecino

Matias Vecino

Tutto qui? Non è poco considerato da chi arriva la dichiarazione. L’importante è che Bernardeschi non venga distratto da voci e apprezzamenti. Tuttavia, anche un altro giocatore viola finisce in prima pagina: Matias Vecino, per le sue origini italiane, è finito sul taccuino di Conte. Commento del giocatore: ”So che il ct azzurro si è interessato a me l’anno scorso – ha dichiarato a ESPN Radio – e in questa stagione attraverso la mia società si è informato se avrei accettato di giocare con la nazionale italiana. Ma io sono e mi sento
uruguaiano, quindi spero prima o poi di essere convocato dalla nazionale uruguaiana”. Ossia la nazionale celeste, non quella azzurra.

Quanto alla Fiorentina, attualmente terza a 2 punti dal Napoli capolista e ad uno dall’Inter, Vecino ha ribadito: ”Abbiamo iniziato bene la stagione e vogliamo continuare, Sousa ha mantenuto la base di Montella ma con un
gioco più verticale ed aggressivo. Di sicuro siamo una buona squadra e da domenica vogliamo tornare a vincere”.

Tag:, , , ,

Ernesto Giusti

Ernesto Giusti

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.