Nonostante il pressing dell squadra di Delneri

L’Empoli vince a Verona (0-1) con il gol di Costa e le strepitose parate di Skorupsi. Pagelle

di Ernesto Giusti - - Sport

Stampa Stampa
Marco Giampaolo, allenatore dell'Empoli che ha espugnato lo stadio di Verona

Marco Giampaolo, allenatore dell’Empoli che ha espugnato lo stadio di Verona

VERONA – Sale al decimo posto, l’Empoli di Marco Giampaolo, con la nuova impresa: vittoria su un Verona in sprofondo rosso, al quale non basta, per ora, nemmeno la cura Delneri. Gli azzurri capitalizzano le parate di Skorupski nel primo tempo e la rete di Costa a metà ripresa e inanellano la seconda vittoria consecutiva e il terzo risultato utile. Per l’esordio in campionato Delneri opta per un 4-5-1 con il trio Siligardi-Ionita-Wszolek alle spalle di Toni e Hallfredsson accentrato con Viviani. Nell’Empoli Saponara stringe i denti e occupa la solita casella da trequartista dietro Pucciarelli e Maccarone. L’inizio match degli scaligeri è volenteroso e si nota subito l’insistenza sulle fasce, tipica del gioco del tecnico di Aquileia. Dopo un paio di conclusioni fuori misura di Paredes (19′) e Siligardi (21′), pero’, la prima, limpida occasione e’ degli uomini di Giampalo al 23′: Saponara traccia un arcobaleno da centrocampo sul piede di Maccarone, che calcia al volo da dentro l’area ma Gollini respinge con i piedi e salva i suoi.

Sospinto dal tifo commovente dei tifosi di casa, il Verona non molla di un centimetro e sfiora il vantaggio al 35′ col suo bomber principe, Luca Toni: sul cross pennellato di Siligardi, però, il campione del mondo colpisce di testa troppo centralmente, Skorupski è reattivo e respinge. Al 41′ altro prodigio del portiere ex Roma sul bolide di Viviani dai 25 metri: il portiere si allunga e con la mano aperta riesce a togliere il pallone dall’incrocio dei pali. Nella prima frazione la squadra di Delneri sembra essersi tolta di dosso le scorie della classifica: negli ultimi cinque minuti ci provano ancora Moras e Toni, entrambi di testa, ma Skorupski fa buona guardia. Ritmi molto piu’ bassi in apertura di secondo tempo.

 

I padroni di casa faticano a riproporre lo stesso volume di gioco dei primi

quarantacinque minuti, mentre gli ospiti pensano piu’ a contenere. All’8′ Giampaolo si cautela e inserisce Maiello per lo stremato Saponara. La solita distrazione difensiva degli scaligeri (prima di oggi 24 reti in 14 giornate), però, indirizza il match al 18′: sulla punizione dalla sinistra di Mario Rui il centrale Costa sovrasta Moras di testa, Gollini respinge come puo’, nessuno pensa a spazzare e il difensore toscano ha il tempo di girare in rete di sinistro. La reazione dei gialloblu’, piu’ col cuore che col gioco, porta al palo di Bianchetti al 21′ (al volo su angolo) e all’ennesimo tentativo

di testa di Toni (su cross di Siligardi). Col passare dei minuti però il Verona perde fiducia e lucidita’ e l’Empoli può controllare in surplace. I cambi non sortiscono effetti e Giampaolo porta a casa tre punti che significano quota salvezza del girone d’andata (21) gia’ raggiunta. Il Verona, invece, resta distante.

Tabellino

VERONA (4-4-2): Gollini 5,5, Pisano 6 (22′ st Sala sv), Bianchetti 6, Moras 6, Souprayen 6, Wszolek 6 (11′ st Jankovic 5,5), Ionita 6, Viviani 6 (32′ st Zaccagni sv), Hallfredsson 6, Siligardi 6, Toni 5,5. All.: Delneri 6.

EMPOLI(4-3-1-2): Skorupski 7, Laurini 6,5, Costa 6,5, Barba 6,5, Mario Rui 6, Zielisnki 6, Paredes 6 (27′ st Croce sv), Buchel 6, Saponara 6 (7′ st Maiello 6), Pucciarelli 6 (39′ st Piu sv), Maccarone 5,5. All.: Giampaolo 6,5.

Arbitro: Tagliavento di Terni 5,5

Marcatori: nel st al 16′ Costa

Ammoniti: Mario Rui per comportamento non regolamentare, Costa, Buchel, Paredes, Hallfredsson per gioco falloso.

Tag:, ,

Ernesto Giusti

Ernesto Giusti

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.