La settimana più lunga per Paulo Sousa e la sua squadra

Europa League: Fiorentina-Belenenses (giovedì ore 21, diretta su Sky), ai viola basta un punto. Poi la supersfida in casa Juve

di Ernesto Giusti - - Primo piano, Sport

Stampa Stampa
Babacar, in cerca di riscatto in Europa League

Babacar, in cerca di riscatto in Europa League

FIRENZE – Giocheranno quasi sicuramente Pepito Rossi e Babacar in attacco. E a metà campo troverà posto Mario Suarez. Tutti e tre questi giocatori vogliono non solo dare una mano determinante alla Fiorentina a battere il Belenenses (giovedì alle 21, diretta tv su Sky) e a conquistare il passaggio ai sedicesimi di Europa League, ma hanno anche la smania di dimostrare all’allenatore, Paulo Sousa, che possono far parte della squadra che dà la scalata allo scudetto. Sì: questa è la settimana più lunga per la Fiorentina prima delle vacanze di fine anno. Belenenses e Juventus, due appuntamenti da non mancare. Ovvio che stasera, contro i portoghesi, ci sarà turn over. Kalinic riposerà in vista della supersfida con la Juve di domenica prossima a Torino. Forse in Europa League non giocheranno nemmeno Badelj e Borja Valero. Un rischio? No, i portoghesi (battuti 0-4 a casa loro) non devono rappresentare un problema. Sousa deve aver fiducia nei giocatori fin qui meno impiegati: a cominciare, appunto, da Pepito, Babacar e Suarez.

Tuttavia, Sousa dice di non voler pensare alla Juve. Afferma: “Se rischiamo di farci distrarre dalla sfida di domenica con la Juve? La partita contro il Belenenses è molto importante per la nostra stagione, un club come il nostro e una squadra con la qualità che ha la Fiorentina devono dare tutto per andare avanti in questa competizione. Serviranno massima attenzione e voglia di vincere fin dal
primo minuto. Agli altri impegni penseremo poi. Chiediamo ai nostri tifosi di sostenerci per proseguire il cammino in Europa”.

In un’intervista al quotidiano portoghese ‘A Bola’, Paulo Sousa ha rivelato il suo obiettivo: vincere la Champions entro i  prossimi 5 anni. “Se è più facile questo o un titolo con la Fiorentina? Io spero di vincere un trofeo con la Fiorentina,  sarebbe un modo per rendere più facile per me poi conquistare la Champions”. E da qui il via ai sussurri: soprattutto al fatto che la Juve abbia messo gli occhi su Paulo Sousa (e magari anche su Kalinic). E allora? Vincendo a Torino, domenica, l’allenatore viola potrebbe dare una prima spallata ad Allegri. Fantacalcio? No, realismo. In ogni caso ai tifosi viola interessa restare lassù, nei primissimi posti della classifica. E contano di esserci anche domenica sera, dopo le 23. Ovviamente essendo sicuri di aver vinto, o almeno pareggiato, con il Belenenses e di essere andati avanti in Europa.

Tag:, , ,

Ernesto Giusti

Ernesto Giusti

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.