Decisione definitiva

Rifiuti a Livorno, Aamps in concordato preventivo: sabato 12 dicembre 2015 l’avvio della procedura

di Redazione - - Cronaca, Economia, Politica

Stampa Stampa
Livorno, un momento della fiaccolata contro il M5S dopo la decisione di Nogarin su Aamps

Livorno, un momento della fiaccolata contro il M5S

LIVORNO – Consiglio comunale, oggi 11 dicembre a Livorno, dedicato, ancora una volta, al caso politico nazionale della procedura di concordato preventivo per l’Aamps, l’azienda labronica per la raccolta dei rifiuti in stato di sostanziale fallimento poiché oberata da milioni di euro di debiti.

«Il Movimento Cinque Stelle, con il concordato, salverà l’Aamps – ha dichiarato il sindaco Filippo Nogarin -. Non con la flebo della ricapitalizzazione da cure palliative, ma con un’operazione chirurgica che assicurerà vita e benessere per i lavoratori e per il servizio essenziale che l’azienda svolge». Nogarin ha confermato l’atto di indirizzo di giunta sulla scelta di proporre al Cda dell’azienda, nell’assemblea di domani 12 dicembre, l’avvio della procedura di concordato preventivo in continuità.

Il sindaco di Livorno, Filippo Nogarin, nella sala consiliare del Municipio per il Consiglio comunale che dovra' esprimersi sull'atto di indirizzo della giunta per avviare il percorso di concordato preventivo dell'Aamps, l'azienda di raccolta rifiuti di Livorno al cento per cento di proprietà del Comune, da presentare, domani, all'assemblea straordinaria dei soci della partecipata, 30 novembre 2015. I lavoratori dell'azienda sono in stato di agitazione da giorni e chiedono il ritiro dell'atto di indirizzo. ANSA/FRANCO SILVI

Il sindaco di Livorno, Filippo Nogarin

Durante il Consiglio comunale di oggi i tre consiglieri «dissidenti» dei Cinque stelle che, dopo aver votato contro la maggioranza sulla questione del concordato di Aamps sono stati sospesi dal partito, hanno esposto le loro controdeduzioni al Movimento nel corso dei loro rispettivi interventi.

Durissimo, inoltre, l’intervento sulla questione del sottosegretario all’Ambiente, Selvaggia Velo. «La scelta del Movimento 5 stelle e del sindaco Nogarin di andare verso il concordato per Aamps continua ad essere una decisione scellerata», ha dichiarato Velo. «In primo luogo – ha proseguito Velo – crea un danno incalcolabile al tessuto delle piccole e medie imprese dell’indotto e, secondariamente, esclude automaticamente Livorno dalla partita del riordino nella gestione del sistema dei rifiuti in Toscana. Una scelta grave, sbagliata e fallimentare sotto tutti i punti di vista».

Ieri sera si è svolta, invece, una fiaccolata a sostegno dei lavoratori di Aamps. Dal corteo sono partiti anche slogan contro il M5s: «Schiavi di Grillo».

Tag:, ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.