Lo sfogo della portavoce del gruppo

Firenze: vittime del salva-banche soddisfatte a metà dall’incontro con Padoan

di Redazione - - Cronaca, Economia, Politica

Stampa Stampa
Il presidente del Consiglio Matteo Renzi e il ministro dell'Economia Pier Carlo Padoan

Il presidente del Consiglio Matteo Renzi e il ministro dell’Economia Pier Carlo Padoan

FIRENZE – Il bilancio dell’incontro con il ministro dell’Economia, Pier Carlo Padoan, “è parzialmente positivo, c’è stata la volontà di  sentire quali sono le nostre esigenze”. Lo ha detto Letizia Giorgianni, portavoce del gruppo ‘vittime del Salva-banche’ commentando l’incontro di stamani con il ministro alla Leopolda.

“Non può essere definito del tutto positivo – ha aggiunto – perché  questo fondo di 100 milioni non può soddisfare le esigenze di tutti i risparmiatori implicati nella vicenda”. Lo stesso concetto è  stato ribadito anche da Andrea Ricci di Bibbiena, un altro componente la delegazione che ha incontrato il ministro:  “Non pensiamo – ha affermato Ricci che ha ricordato il caso di suo zio novantenne con 100mila euro di obbligazioni subordinate a Banca Etruria – che questo fondo possa essere sufficiente, dovrebbe essere portato a 400
milioni”.

Tag:, ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.