Tre regioni ancora in bilico

Francia elezioni regionali: sconfitto il Front di Marine Le Pen (0 regioni); avanza Sarkozy (7); reggono i socialisti (6)

di Paolo Padoin - - Cronaca, Politica

Stampa Stampa
sarkozy

Nicolas Sarkozy con la moglie Carla Bruni

PARIGI – Schiaffo alle Le Pen. Dopo l’exploit al primo turno l’estrema destra francese esce duramente sconfitta dai ballottaggi. Sulle sei regioni in cui era in vantaggio domenica scorsa non ne conquista nemmeno una. Il “fronte repubblicano” lanciato dalla maggioranza socialista per sbarrare la strada all’avanzata del partito anti-euro e l’affluenza record degli elettori tornati in massa alle urne hannorespinto l’avanzata frontista. Sette regioni sono andate a Sarkozy, che è il vero vincitore delle consultazioni, e sei ai socialisti.

REPUBLICAINS – Secondo le prime stime la leader del Front National, Marine Le Pen, si ferma al 42,3% dei suffragi. Oltre quindici punti dietro all’avversario della destra moderata Xavier Bertrand (57,7%). Nel Paca il candidato conservatore, Christian Estrosi, raccoglierebbe, secondo le prime stime, il 55,8% contro il 44,2% di Marion Maréchal Le Pen. Entrambi i candidati dei Républicains approfittano ampiamente del ritiro strategico dei candidati socialisti arrivati terzi nel primo turno di domenica scorsa e i ripetuti appello del governo e dei socialisti a “turarsi il naso” e votare per il partito di Nicolas Sarkozy.

Al ribaltamento della situazione ha anche contribuito la massiccia mobilitazione degli elettori. Affluenza record: quasi il 60% dei 44,5 milioni di elettori chiamati alle urne si sono recati al seggio.

Tag:, , ,

Paolo Padoin

Paolo Padoin

già Prefetto di Firenze
paolo.padoin@firenzepost.it

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.