Era nato a Bagni di Lucca nel 1931

Università di Pisa, è morto il costituzionalista Alessandro Pizzorusso

di Redazione - - Cronaca, Cultura

Stampa Stampa
Pisa, il professor Alessandro Pizzorussio

Pisa, il professor Alessandro Pizzorusso (foto dal sito web dell’Ateneo pisano)

PISA – Addio ad Alessandro Pizzorusso, professore emerito dell’Università di Pisa, a lungo docente di Diritto pubblico e Diritto costituzionale. E’ morto all’età di 84 anni. Lo ha reso noto oggi 14 dicembre l’ateneo pisano.

Nato a Bagni di Lucca nel 1931, Pizzorusso ha svolto la sua carriera quasi interamente a Pisa. Già magistrato con funzioni di giudice presso il Tribunale, nel 1972 fu nominato professore straordinario di Diritto costituzionale presso la facoltà di Giurisprudenza e confermato professore ordinario nel 1975. Pizzorusso, costituzionalista di fama nazionale, ricorda l’università in una nota, «ha fatto parte del Consiglio superiore della magistratura dal 1990 al 1994 e nel 2004 è stato insignito dall’allora Presidente della Repubblica, Carlo Azeglio Ciampi, della medaglia di Benemerito della scuola, della cultura e dell’arte. Dal 1998 è stato socio nazionale dell’Accademia dei Lincei».

Domani 15 dicembre, alle 14, presso la Pubblica Assistenza di Pisa si svolgerà la cerimonia di commemorazione. «Pizzorusso – afferma il rettore dell’ateneo, Massimo Augello – è stato uno dei più importanti costituzionalisti italiani e uno dei più illustri rappresentanti della Scuola Giuridica pisana. Ha avuto i massimi riconoscimenti che l’Università di Pisa riserva ai suoi docenti più illustri: l’Ordine del Cherubino nel 1990 e il titolo di Professore Emerito nel 2007». Cordoglio per la sua scomparsa è stato espresso anche dal sindaco di Pisa, Marco Filippeschi: «Perdiamo un giurista di statura internazionale, un uomo di principi, uno studioso protagonista dell’impegno per il radicamento e la difesa dei valori espressi nella Costituzione e per l’attuazione dei suoi contenuti».

Tag:,

Commenti (1)

  • enrico galuppo

    |

    digesta/digesto.
    pax deorum. e pignora imperii. et aeternitas imperii gesta romani. Filosofo pitagorico Archita , che aveva saputo coniugare il rispetto per le strutture democratiche della polis con antico sogno della propia setta di realizzare gli ideali filosofici del pitagorismo attraverso l assunzione di dirette responsabilita di governo. pp. 14-5.
    g. zecchini. 1. gli incunaboli del pensiero romano.

    Rispondi

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.