Venerdì 18 e sabato 19 dicembre ore 21

Firenze: «Presunzione. Due cuori e una tenda canadese» debutta al Teatro di Rifredi

di Roberta Manetti - - Cronaca, Cultura

Stampa Stampa
Diletta Oculisti e Giacomo Bogani in «Presunzione» (foto Marco Borrelli)

Diletta Oculisti e Giacomo Bogani in «Presunzione» (foto Marco Borrelli)

FIRENZE – Nell’ambito di una piccola rassegna che il Teatro di Rifredi ha deciso di dedicare quest’anno alle giovani compagnie toscane, venerdì 18 e sabato 19 dicembre approdano sul palco di Rifredi Diletta Oculisti e Giacomo Bogani, interpreti di «Presunzione», con la regia di Edoardo Zucchetti.

Il testo, fresco e brillante, è il riadattamento di una drammaturgia contemporanea inglese del trio Third Angel. Nella sua trasposizione, il giovane regista Edoardo Zucchetti ha spostato l’ambientazione all’originale gelido appartamento nordico ad un campeggio mediterraneo dal retrogusto vintage, luogo romantico per eccellenza… purché non si sia raggiunta da troppo tempo l’età della ragione.

Al centro, l’amore un po’ sconclusionato fra Beth e Tom, coppia di trentenni insicuri che tirano avanti con la loro relazione facendosi molte domande e trovando pochissime risposte, fra infiniti battibecchi; incapaci di dirsi un semplice “ti amo”, se ci provano approdano all’effetto contrario. Stressati e un po’ cinici, ma in fondo allegri e teneri, trovano rifugio in una tenda canadese per una vacanza fuori dal tempo, nella quale la loro convivenza prende la forma di un duello combattuto con le armi dell’ironia. Così, tra una sdraio, un fornellino, un tavolino da campeggio e qualche bicchiere di troppo, si disegna il ritratto di una coppia piuttosto lontana da quelle mostrate nelle soap opera.

“Presumption” viene presentato per la prima volta al pubblico, dopo la lettura realizzata per il Festival Intercity 2005 al Teatro della Limonaia di Sesto Fiorentino.

Il regista Edoardo Zucchetti, fiorentino classe 1986, dopo la laurea in Lettere lavora come assistente di Franco Zeffirelli, Marco Gandini, Pier’Alli, Pierluigi Pizzi, Jonathan Miller e Terry Gilliam per l’opera lirica; Daniele Salvo, Maurizio Panici, Roberto Valerio e Angelo Savelli per la prosa; Pupi Avati, Stefano Lorenzi e Ron Howard per il cinema. Dal 2011 vive e lavora fra Londra e Firenze. Recentemente è stato regista ospite presso la Springfield Regional Opera del Missouri, e ha curato la regia del documentario co-prodotto da PRG Firenze e Fondazione Sistema Toscana, “Patti Smith in Florence | 1979 | 2009 | 2015”.

Teatro di Rifredi (Via Vittorio Emanuele II, 303 – 50134 Firenze)

venerdì 18 e sabato 19 dicembre, ore 21

«Presunzione. Due cuori e una tenda canadese», tratto da «Presumption» del Gruppo Third Angel (Alex Kelly, Rachael Walton, Chris Thorpe); traduzione Lorenzo Stefano Borgotallo; adattamento e regia Edoardo Zucchetti, con Diletta Oculisti e Giacomo Bogani; scenografie Allegra Bernacchioni; una produzione inQuanto teatro col sostegno di Nexus Studio

 Biglietti 16 / 14 euro

Punto Box Office dal lunedì al sabato dalle ore 16:00 alle ore 19:00

Per info: 055/4220361 – www.toscanateatro.it – biglietteria@toscanateatro.it

 

Tag:, ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.